fbpx

La Cina, il più grande mercato automobilistico al mondo

12/04/2018

 

E’ ormai affermata la supremazia cinese nella vendita di automobili: cresce il mercato anche di quelle di lusso

 

 

La Cina è già da anni il più grande mercato automobilistico del mondo, destinata a diventare il primo per i veicoli di lusso entro il 2020, secondo L2, una società di business intelligence statunitense che tiene traccia delle prestazioni digitali dei marchi di consumo.

Nel 2007, ha superato il Giappone per diventare il secondo mercato più grande e, nel 2009, gli Stati Uniti, per aggiudicarsi il primo posto nel mondo. La Cina vende auto più velocemente di qualsiasi altro paese, ma lo fa anche con formati commerciali relativamente immaturi, come relazioni OEM-rivenditore e opzioni di finanziamento.

Internet sta ora giocando un ruolo più ampio nel modo in cui questi veicoli sono venduti e a chi. Secondo la società di business intelligence McKinsey, il 23% dei consumatori cinesi tra i 18 ei 24 anni acquista auto online.

 

Intenet cambia la scena anche nella vendita di auto in Cina: Il New Retail è un fenomeno che interessa i brand dei veicoli

 

Renault sta espandendo la sua partnership con il gigante dell’e-commerce Alibaba, oltre il marchio, per collaborare a soluzioni di connettività, innovazione del modello di business e operazioni potenziate tramite New Retail, stando a quanto recentemente dichiarato dal produttore francese di auto.

Come parte della celebrazione del 120 ° anniversario della casa automobilistica a Shanghai, Alibaba, Renault e Dongfeng Renault – una joint venture tra costruttori automobilistici Dongfeng Motor e Renault – si sono uniti in una partnership strategica per “creare un’esperienza unica per i clienti Tmall e Renault di tutto il mondo”. È quanto ufficialmente riportato in una dichiarazione.

La piattaforma Tmall prevede di offrire supporto Renault in aree che riguardano l’espansione del canale e l’innovazione del modello di business creato su misura per il mercato cinese. “Per quanto riguarda Alibaba, stiamo anche esplorando in modo proattivo come la tecnologia internet possa essere applicata alle automobili.

La stretta collaborazione tra Dongfeng Renault e Autonavi fornirà servizi internet completamente nuovi, che equipaggiano modelli Renault già da quest’anno”, ha detto Liu Bo, direttore marketing di Tmall.

 

Renault ha annunciato la sua partnership strategica con Alibaba durante la celebrazione del 120 ° anniversario a Shanghai.

 

La mossa segue l’apertura dello scorso mese del flagship store di Renault su Tmall, il mercato online B2C di proprietà di Alibaba. Durante il suo lancio, il team Renault Sport Formula One ha anche annunciato di aver unito le forze con Tmall in una partnership per il campionato FIA di Formula 1 di quest’anno.

Come parte dell’accordo, la nuova auto 2018 della squadra, la Renault R.S. 18 sfidante F1 è caratterizzata dal famoso logo di Tmall durante il campionato mondiale di F1 di quest’anno, a partire dal Gran Premio di aprile di Shanghai.

 

Il tie-up è parte di un focus specifico sul mercato cinese, che Renault nel suo nuovo piano strategico a medio termine ha definito “priorità assoluta” per l’azienda.

 

“La Cina è stata identificata come un mercato di importanza strategica e la partnership con aziende di alto profilo come Tmall di Alibaba offrirà l’opportunità di migliorare in modo significativo la consapevolezza e l’opinione del marchio Renault, a cominciare dal Gran Premio cinese di aprile e continuando per tutto l’anno”, ha dichiarato Cyril Abiteboul, amministratore delegato di Renault Sport Racing.

 

Quella con Renault è solo una delle partnership di Alibaba con i brand produttori di auto. Altre recenti collaborazioni sono con Ford, BMW, Volvo, Maserati e Alfa Romeo.

 

L’accordo è una delle importanti partnership con una casa automobilistica internazionale per Alibaba, in quanto la società si fa strada nello spazio automobilistico con il suo modello “auto vending machine” guidato dal New Retail e dalle recenti collaborazioni con Ford, BMW, Volvo, Maserati e Alfa Romeo.

Lu Huan, direttore marketing della divisione automobilistica di Tmall, ha dichiarato che continuerà a collaborare con Renault e con i suoi partner strategici Nissan e Mitsubishi, anche a evento di Formula 1 concluso. “Inizialmente desideravamo esplorare le opportunità a livello di marchio, mentre ora stiamo anche discutendo sui programmi dal punto di vista delle operazioni di marketing”, ha affermato.

 

Alibaba ha firmato un accordo con Ford Motor per esplorare la cooperazione in settori quali il cloud computing, la connettività e la vendita al dettaglio

 

L’accordo di Alibaba con Ford Motor è un esempio di collaborazioni strategiche che potrebbero comportare la vendita di auto Ford sulla piattaforma di vendita online di Alibaba, Tmall.

Alibaba ha dichiarato ufficialmente che Alimama, società focalizzata sul marketing digitale, e la società del sistema operativo AliOS sarebbero tra le filiali che collaboreranno con Ford nell’ambito dell’accordo triennale.

La dichiarazione spiega ufficialmente che una delle strade prese in considerazione è la vendita di auto Ford su Tmall. Ford ha deciso di firmare un accordo in quanto riorganizza la sua strategia in Cina per stimolare la crescita.

“L’accordo mira a esplorare nuovi modi per ridefinire il modo in cui i consumatori acquistano e possiedono veicoli, nonché come sfruttare i canali digitali per identificare nuove opportunità di vendita“, ha dichiarato Alibaba.

L’azienda cinese di e-commerce e la casa automobilistica statunitense inizialmente “esploreranno uno studio pilota” per nuove opportunità di vendita al dettaglio. Il Presidente e Chief Executive Officer di Ford, Jim Hackett, nella dichiarazione ha affermato che la collaborazione con le aziende tecnologiche si basa sulla sua visione di creare “veicoli intelligenti”.

Negli ultimi mesi le vendite di Ford in Cina sono state più fiacche, lottando per tenere il passo con le tendenze in rapida evoluzione, compresa l’aumento della domanda di automobili entry-level nelle città più piccole.

Nel frattempo, Alibaba aumenta la sua presenza nel settore automobilistico con Banma Technologies, una partnership con SAIC Motor che sviluppa auto connesse a Internet.

 

Volvo invece ha registrato un aumento delle vendite negli ultimi mesi. Per il quarto anno consecutivo è record di vendite

 

Volvo, di proprietà di Geely, ha annunciato in un comunicato ufficiale un aumento delle sue vendite del 6,1% su base annua, registrato a novembre. L’aumento delle vendite complessive è stato fortemente sostenuto dalla forte crescita in Cina, il suo mercato più grande.

Le vendite al dettaglio a livello mondiale nel mese di novembre hanno raggiunto 51.738 vetture rispetto all’anno precedente, che ne riportava 48.755. Mentre le vendite di gennaio-novembre sono aumentate dell’8,3% rispetto all’anno precedente, il brand rimane così in pista per il quarto anno consecutivo di vendite record.

La fetta di mercato maggiore si è dimostrata la Cina, il suo più grande mercato, con vendite in crescita del 24% supportate dai modelli XC60, S90 e S60L di produzione locale.

 

Ma è Maserati a rendere la Cina un top market nel settore automobilistico

 

La casa automobilistica italiana di super lusso Maserati ha riscosso un notevole successo in Cina. Grazie al ricco patrimonio del marchio e alle eccezionali prestazioni delle sue vetture, Maserati ha conquistato più di 40.000 clienti cinesi.

Dal lancio di Levante a metà 2016, il primo SUV della storia di Maserati, il marchio ha goduto di un’enorme diffusione in Cina, che ora è il suo più grande mercato in tutto il mondo anche per questo brand, superando gli Stati Uniti.

Con il potenziamento della berlina di lusso Quattroporte Maserati ha ottenuto il miglior risultato di vendite in Cina. Il volume totale delle vendite dell’azienda per il 2016 è stato di 12.250 unità, raggiungendo il record nel 2017.

“In un solo anno, la Cina è diventata il più grande mercato del mondo per Levante”, ha dichiarato Mirko Bordiga, amministratore delegato di Maserati China.” Le vendite sono cresciute del 47% nel primo trimestre del 2016 senza più arrestarsi.

Levante ha mantenuto una crescita stabile nonostante le fluttuazioni del mercato e guidato anche le vendite di altri modelli nel portafoglio di prodotti Maserati China. Ha rafforzato così la gamma Maserati e aperto un nuovo segmento di clientela.

È una nuova opzione necessaria nel mercato dei SUV di lusso per coloro che sono attratti dalle caratteristiche e dallo stile di vita unici di Maserati. Levante ha attraversato il deserto del Gobi fino alle montagne sacre del Tibet, arrivando alle città storiche o in piena espansione lungo la costa.

Maserati ha continuato a espandere la sua rete di concessionari e ha aperto nuovi showroom nel 2017. I rivenditori sono anche i partner principali delle attività di Maserati in Cina. Uno dei fattori chiave alla base del successo è stato garantire la redditività dei concessionari. Il profitto netto medio dei concessionari Maserati China è aumentato di quasi il 5% durante i primi tre trimestri del 2017, uno dei migliori del settore.

La redditività stabile dei concessionari ha garantito la stabilità della rete attuale e creato una solida base per un’ulteriore espansione.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *