fbpx

La Cina sta già pensando al 6G

13/11/2018

La tecnologia di sesta generazione consente fino a un terabyte al secondo di download. Anche altri paesi all’opera, ma Pechino è in vantaggio

 

 

Essere all’avanguardia della tecnologia significa anche pensare al futuro. Se ci sono paesi che hanno ancora difficoltà ad adottare la tecnologia 4G, la Cina sta già pensando di sviluppare quella 6G.

Secondo un funzionario del ministero dell’industria nazionale, infatti, la Cina inizierà quest’anno la ricerca sulla tecnologia di sesta generazione, che potrebbe consentire velocità di download fino a un terabyte al secondo.

 

Anche Stati Uniti, Unione Europea e Russia stanno studiano la nuova tecnologia, ma il dragone è in vantaggio.

 

Il portale Tech Pingwest ha citato Su Xin, capo del gruppo di lavoro 5G sotto il Ministero dell’Industria e dell’Information Technology, e ha fatto sapere che lo sviluppo inizierà ufficialmente nel 2020 con una visione per commercializzare la tecnologia nel 2030.

La Cina, attualmente, prevede di commercializzare la tecnologia 5G il prossimo anno, il che dovrebbe moltiplicare le velocità di download mobile esistenti di circa 10 volte. Secondo i dati, la tecnologia 6G dovrebbe raddoppiare la velocità del 5G. Ma la Cina non è l’unico paese che sta esaminando questa tecnologia; gli Stati Uniti, l’Unione Europea e la Russia, infatti, stanno già studiando i concetti di base del 6G.

 

L’era della tecnologia 6G renderà possibile la comunicazione mobile sott’acqua? Questo è quello al quale gli ingegneri cinesi stanno lavorando.

 

Xiang Ligang, amministratore delegato del sito di notizie sulle comunicazioni, ha affermato che oltre alla copertura terrestre, l’era della 6G renderà possibile la comunicazione mobile sott’acqua. Inoltre, con lo sviluppo e l’implementazione di una nuova rete di connessioni ad alta velocità, sarà anche possibile utilizzare nuove tecnologie.

Ad esempio – secondo Wan Yixiang, vice direttore del Technology and Standards Research Institute sotto l’Accademia cinese delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione – la combinazione di comunicazioni mobili con industrie verticali genererà business in settori di grande mercato come internet industriale, droni e giochi interattivi.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *