fbpx

La liberalizzazione del settore e-commerce è in atto

21/12/2017

 

Jack Ma al WEF spiega i vantaggi per le PMI

 

 

“Vogliamo condividere la nostra esperienza su come l’e-commerce può avvantaggiare le piccole imprese: Alibaba è stato lanciato in Cina 18 anni fa, quando non esistevano infrastrutture e quasi nessuna politica (sull’e-commerce)”, ha detto Jack Ma, Executive Chairman e fondatore del colosso Alibaba.

L’Organizzazione Mondiale del Commercio ha ufficialmente preso parte agli affari di Alibaba, per sostenere la causa della liberalizzazione del settore dell’e-commerce.

Durante il Forum Economico Mondiale (Word Economic Forum) di lunedì 17 dicembre a Buenos Aires si è discusso dell’iniziativa in corso tra l’OMC, il WEF, a la piattaforma elettronica di commercio mondiale (EWTP) che Jack Ma ha appena lanciato. Ha sottolineato che le cose si sono evolute dalla nascita di Alibaba, che ora è diventata la più grande azienda di e-commerce al mondo, con 33 milioni di posti di lavoro. Le vendite giornaliere di Alibaba hanno recentemente superato i 25 miliardi di dollari e i maggiori beneficiari sono stati le piccole e medie imprese (PMI).

 

L’iniziativa trilaterale sull’e-commerce comprenderà il coinvolgimento e l’impegno con i responsabili politici, l’industria e gli esperti, per identificare le migliori soluzioni e scovare opportunità per le politiche di allineamento, ha sottolineato Richard Samans del WEF.

 

L’India, tuttavia, non è impressionata ed insiste nel mantenere la propria posizione di non sostenere i negoziati sulle regole del commercio elettronico presso il Forum Mondiale del Commercio. “Non vi sono dubbi sui molti vantaggi dell’e-commerce, ma è un’arma a doppio taglio. Se permettiamo la creazione di regole multilaterali nell’e-commerce, alla fine la maggior parte delle iniziative potrebbero danneggiare i piccoli commercianti nel paese e causare perdite di posti di lavoro piuttosto che guadagni.”, dichiara un funzionario del governo indiano alla testata BusinessLine.

 

Ci sono un totale di otto proposte sull’e-commerce attualmente considerate nell’undicesimo forum MC; alcune di queste, come quelle dell’UE, suggeriscono modi per accelerare le discussioni che si considerano preludio all’avvio di negoziati.

 

Sottolineando i vantaggi del commercio elettronico, Jack Ma ha aggiunto che può essere utilizzato per migliorare la globalizzazione e aiutare a sviluppare piccole imprese per porre fine al dominio di 60.000 grandi aziende nel commercio globale.

 

Alibaba ha annunciato l’apertura del suo primo hub Electronic World Trade Platform (eWTP) fuori dalla Cina, in Malesia, per offrire alle PMI un’infrastruttura per intraprendere attività commerciali con servizi che comprendono e-commerce, logistica, cloud computing, pagamento mobile e formazione di talenti.

 

Il direttore generale dell’OMC, Roberto Azevedo, ha affermato che è necessario un approccio corretto all’e-commerce senza il quale i grandi attori continueranno a dominare e i piccoli saranno lasciati indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *