fbpx

La vision di IoTea e One Company per una Smart Agriculture

28/10/2019

 

La digitalizzazione in Cina interessa anche il settore dell’agricoltura

 

 

Del mondo della digitalizzazione e dell’evoluzione potremmo rinunciare ad un sacco di cose, tra cui il petrolio, le carte di credito e la TV, ma non al cibo. Sorprendentemente, anche se in quanto esseri viventi abbiamo un vitale bisogno di riempire i nostri stomaci di sostanze nutritive, le industrie responsabili di servirci degli alimenti sono in declino.

 

L’agricoltura, la silvicoltura e la pesca in Cina rappresentavano solo il 7,19% del PIL del paese nel 2018, in calo del 26,6% nel 1990. 

 

Ciò non implica necessariamente che l’agricoltura abbia perso la sua importanza, ma mostra piuttosto che altri settori dell’economia cinese sono cresciuti. Più allarmante è che i nuovi settori caldi dell’economia stanno scacciando le persone dai percorsi più tradizionali della vita.

L’offerta di lavoro è diminuita di circa 12 milioni di persone all’anno nei settori industriale e agricolo, mentre è salita alle stelle nel settore dei servizi. Gli agricoltori di tutta la Cina stanno cedendo le loro colture e si trasferiscono nelle grandi città per diventare corrieri, consegnando cibo e piccoli pacchi. 

 

Il boom dei settori e-commerce e O2O consente loro di guadagnare il doppio del solito reddito semplicemente andando in giro per la città su uno scooter. 

 

Ciò che resta per l’agricoltura mentre la forza lavoro sta diminuendo è riadattarsi e diventare più intelligente e tecnologicamente più avanzata. Secondo le stime della società di ricerche di mercato ASKCI Consulting, il valore dell’agricoltura intelligente cinese dovrebbe raggiungere i 26,8 miliardi di dollari nel 2020 dai 13,7 miliardi del 2015. 

Per Seeed Studio, la società che si occupa della comunità globale di produttori dalla sede centrale di Shenzhen, l’agricoltura è l’ultima soluzione. Le terrazze della sede centrale dell’azienda sono piantate con limoni e granaglie e riutilizzate come serre, mentre i sensori a bassissimo consumo energetico punteggiano ogni angolo.

 

La società ha grandi aspettative per il suo ultimo prodotto, SenseCAP, una rete di sensori wireless che consente la raccolta di dati ambientali a lunga distanza.

 

Nato dalla fusione di Seeed con IoT, SenseCAP porta questa nozione al livello successivo. La rete di sensori è costruita per fornire agli agricoltori precisi indicatori di produzione e gestione. I sensori raccolgono tutti i dati ambientali in tempo reale che potrebbero avere un effetto sulla crescita delle colture, tra cui temperatura e umidità dell’aria, CO2, luce, temperatura del suolo, conducibilità del suolo, radiazione fotosinteticamente attiva, ecc. 

Sebbene SenseCAP sarà lanciato ufficialmente sul mercato solo alla fine di ottobre, è già stato testato in casi reali. Seeed Studio ha intrapreso diversi progetti pro bono per testare e commercializzare SenseCAP, aiutando gli agricoltori a coltivare mele e altra frutta.

In un altro importante progetto, Seeed ha deciso di aiutare gli agricoltori a coltivare il tè attraverso la distribuzione di sensori, nodi e gateway in una piantagione di tè per raccogliere dati in tempo reale sui fattori che possono influenzare la qualità del raccolto durante la coltivazione e la produzione.

 

La soluzione dal nome simpatico IoTea mira ad aumentare l’efficienza della gestione, ridurre i costi e può essere applicata in agricoltura, silvicoltura e allevamento, secondo quanto riporta un opuscolo aziendale. 

 

Nel frattempo, la Maker Faire 2019 che Seeed Studio ospiterà a Shenzhen il 9 novembre ha adottato lo sviluppo sostenibile come uno dei suoi temi principali. L’IoT e persino l’IoTea hanno già mostrato il loro potenziale nell’affrontare i problemi ambientali e di efficienza legati all’industria agricola e, con una maggiore attenzione all’argomento, non saremmo sorpresi di vedere la Fiera del 2020 che celebra l’agricoltura smart.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *