fbpx

L’amore per i gatti è un grande affare

20/03/2018

 

Il settore in rapida crescita anche in Cina comprende allevamento, cure mediche, alimenti, giocattoli

 

 

Molte persone amano i gatti, soprattutto quando navigano su Internet e sui social. Milioni di foto e video di simpatici gattini che suonano il pianoforte, causano problemi in casa, si fanno spaventare per scherzo, vengono pubblicati online in tutto il mondo ogni giorno, e la Cina non fa eccezione.

Ad esempio, un gatto di nome Soobin, che significa “biscotto croccante” in inglese, è uno dei più famosi gatti-celebrità della rete cinese con ben 4,19 milioni di follower su Sina Weibo, il Twitter cinese. Ognuno dei suoi post può facilmente ottenere migliaia di risposte.

Non è difficile immaginare un business nell’affetto delle persone per i felini. Oltre a sedersi sul portatile e bere da tazze umane, Soobin svolge un lavoro molto più importante nella società del video che “serve”. È il personaggio principale del programma di cucina Cat’s Kitchen, il quale detiene gran parte dei suoi diritti di proprietà intellettuale.

“Non volevamo che Soobin recitasse nelle riprese, l’abbiamo solo messo davanti alla telecamera e lasciato che facesse il gatto”, ha detto Jiang Xuan, direttore di Cat’s Kitchen e proprietario di Soobin. “Aggiunge carattere allo spettacolo e ha attirato molti fan”.

L’account Weibo del Cooking Show ha ora 11,4 milioni di follower e più di un terzo di loro sono fan di Soobin. “Ora, a causa dei fan e dell’ossessione del pubblico con Soobin, il valore che abbiamo sviluppato è più o meno legato al personaggio del gatto”, ha detto Jiang.

Ma le entrate maggiori di Cat’s Kitchen provengono dalla pubblicità. La trasmissione è una notevole vetrina per i marchi legati all’industria culinaria. L’elenco dei clienti della società include Starbucks, Zojirushi e Meiji.

Soobin è solo uno dei tanti gatti famosi. L’anno scorso la morte di Loulou, un altro gatto-celebrità di Weibo, ha scatenato un’ondata di lutto tra i netizen. Duanwu, sempre un gatto di Weibo, insieme al suo amico Samoiedo, hanno fatto diventare ricco il loro proprietario. Quest’uomo guadagna più di 20.000 yuan (3,168 dollari) per un annuncio Weibo di 140 parole, grazie ai suoi gatti, secondo un rapporto del Tencent Research Institute.

 

 

Le cifre della passione e ossessione per i gatti in Cina, un mercato florido

 

 

È solo la punta dell’iceberg dell’ossessione di massa per i gatti, con i suoi consistenti risvolti nell’economia legata ai felini, che comprende anche allevamento, cure mediche, ospitalità, cibo, giocattoli e caffè.

“L’aumento del reddito, l’aumento dei consumi, il bisogno emotivo per l’azienda causato dalla politica repressiva che costringeva al figlio unico in passato e l’invecchiamento della società sono i fattori trainanti dell’industria dell’animale domestico”, ha affermato Ye Qianyu, analista di Everbright Securities. “Entro il 2020, l’industria degli animali domestici in Cina crescerà arrivando a 220,3 miliardi di yuan”.

Rispetto ai cani, i gatti sono relativamente meno dipendenti dai loro proprietari e sono sempre più popolari tra i giovani lavoratori cinesi. “Ho comprato il mio gatto Pangtiao per 8.000 yuan: era un prezzo scontato, perché il volto del mio gatto non è perfettamente simmetrico”, ha detto un intervistato, Xu Jinghao, che ha un gatto Garfield in versione bianca e nera. “Ho tenuto questo gatto per sei mesi e ci ho speso migliaia di yuan.”

Solo la spesa giornaliera comprende cibo per gatti, sabbia per lettiere, vestiti, giocattoli e integratori alimentari. “Ci sono molte persone che scelgono i gatti come animali domestici. Il numero aumenta ogni anno: dal mio negozio, circa 60 gattini trovano una nuova casa ogni mese”, ha detto Han Jing, proprietario di Meowland, un negozio di animali con sede a Shanghai”.

Il prezzo dei gatti dipende dalla qualità dell’animale, e il gatto più costoso può essere venduto per 100.000 yuan. La fascia media di prezzo va dai cinque agli ottomila yuan.

Secondo VC SaaS, una piattaforma di servizi per capitali di rischio, finanziamenti e investimenti, i cani sono ancora la prima scelta tra gli amanti degli animali domestici cinesi, che rappresentano il 57% degli animali domestici urbani, mentre i gatti sono il secondo, pari al 21%. Ma negli ultimi anni, il costo per l’allevamento dei gatti ha superato quello dedicato ai cani e raggiunto i 500 yuan al mese.

Non tutti possono concedersi il lusso di possedere un gatto. I netizen cinesi hanno sviluppato un nuovo meccanismo, il “cloud petting”, fenomeno che è iniziato con l’interesse delle persone senza gatti a seguire aggiornamenti quotidiani sui gatti di altre persone e interagendo con i loro proprietari.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *