fbpx

Lanciate nuove piattaforme per la CIIE

21/04/2018

 

La China International Import Expo (CIIE) offre servizi multicanale per le società straniere che entrano nel mercato cinese

 

 

Shanghai ha lanciato il primo lotto di 30 piattaforme espositive e di transazione per sostenere la China International Import Expo (CIIE) che si svolgerà in città dal prossimo 5 al 10 novembre. Il governo municipale ha detto che queste piattaforme forniranno servizi multicanale per le società straniere che entrano nel mercato cinese.

Secondo la Commissione municipale del commercio di Shanghai, queste piattaforme sono state istituite perché ha riconosciuto che la fiera di sei giorni non offrirebbe agli espositori e ai clienti internazionali tempo sufficiente per conoscere le opportunità commerciali in Cina.

In quanto tali, le piattaforme, che saranno disponibili tutto l’anno, sono state introdotte per aiutare le società straniere a capire meglio il mercato interno, facilitando a loro volta l’ingresso di prodotti, servizi e tecnologia in Cina.

 

Il comune ha anche istituito una piattaforma di servizi di trading one-stop per facilitare l’accesso al mercato e le transazioni

 

“Queste piattaforme contribuiranno anche a promuovere lo sviluppo sostenibile della fiera e a sviluppare il marchio di Shanghai come destinazione dello shopping internazionale”, ha affermato Shang Yuying, direttore della commissione commerciale.

Il primo lotto di piattaforme espositive e di transazione è suddiviso in quattro categorie: piattaforme di servizi integrate, comprendenti principalmente centri espositivi che offrono servizi di visualizzazione e transazione, piattaforme di e-commerce transfrontaliere che forniscono prodotti all’estero ai consumatori attraverso canali online, piattaforme di trading professionali per specifici prodotti e centri nazionali per mostrare e scambiare prodotti e servizi offerti da un determinato paese.

Cao Wei, vicepresidente di Donghao Lansheng – l’operatore del China International Import Expo – ha detto che i servizi intelligenti saranno la firma dell’Expo in quanto le informazioni possono essere condivise, la domanda e l’offerta abbinate, e l’esperienza di partecipare ad una mostra può essere rimodellato.

A partire dalla fine di marzo, oltre 1.600 aziende di oltre 120 paesi si sono iscritte all’edizione inaugurale del CIIE.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *