fbpx

L’azienda unicorno cinese SenseTime fonda un centro di ricerca e sviluppo negli Emirati Arabi Uniti

24/07/2019

 

Tra i clienti della compagnia di riconoscimento facciale spiccano Qualcomm, NVIDIA, China Mobile e Huawei.

 

 

La start-up cinese di intelligenza artificiale SenseTime ha in programma di istituire un centro di ricerca e sviluppo ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, per supportare le attività dell’azienda in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA), secondo quanto pubblicato dall’account ufficiale WeChat dell’azienda.

 

Il centro di ricerca e sviluppo EMEA si concentrerà sullo sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale nei settori medico, smart house e istruzione.

 

Xu Li, co-fondatore e CEO di SenseTime, ha affermato che l’espansione nella regione EMEA è in linea con la strategia globale dell’azienda. Nell’ambito di questa strategia, SenseTime ha istituito uffici in Giappone e Singapore.

 

Nel 2017, ad esempio, la società ha stretto una partnership con Honda per costruire auto intelligenti.

 

Le principali tecnologie di vista artificiale di SenseTime, tra cui riconoscimento facciale, analisi video, riconoscimento del personale e guida automatizzata, sono in uso con aziende come Qualcomm, NVIDIA, China Mobile, UnionPay, HNA, Huawei, Xiaomi, OPPO, Vivo, Weibo e iFLYTEK.

La società con sede a Pechino ha raccolto 600 milioni di dollari nel round di finanziamenti di Serie C guidato da Alibaba. Quel round di finanziamenti ha valutato la compagnia a circa 4,5 miliardi di dollari, secondo quanto afferma Reuters.

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *