Le nuove app social guadagnano mercato a spese dei giganti

28/01/2019

 

In Cina WeChat, pur restando ancora l’app più diffusa, è terreno sempre meno fertile per la promozione dei brand

 

 

Gli utenti cinesi di app di social media sono sempre più soddisfatti, lo ha rilevato un recente studio. Ma l’unica consistente eccezione è rappresentata dal social WeChat, l’app versatile e più diffusa in Cina, con oltre 1 miliardo di utenti.

 

La maggior parte degli utenti ritiene che utilizzare le app di social media aiuti ad alleviare le ansie della vita e a fare scelte d’acquisti migliori, secondo la ricerca e analisi di dati di Kantar.

 

Il report si è basato su un sondaggio di 242.000 utenti online o famiglie con autenticazione reale del nome. Sono stati analizzati i dati relativi gli acquisti di 40.000 famiglie.

Il motivo per cui WeChat, l’app all-in-one, non produce più un picco di soddisfazione per i suoi utenti è, paradossalmente, il suo alto tasso di penetrazione del 97 percento. Oltre tre quarti degli intervistati ora usano WeChat per svolgere compiti legati al lavoro, afferma il rapporto.

Tra le persone comuni, WeChat è diventata una strada satura per socializzare e così anche per il marketing. Il punteggio di soddisfazione è sceso a 80,6 da 83,5 un anno fa, contro il 100 che indica “totalmente positivo”.

 

App come l’operatore di video Douyin e il sito di social commerce Pinduoduo stanno mangiando le quote di mercato di veterani dei social media come WeChat e il servizio di mini-blogging Weibo.

 

Ad esempio, il tasso di penetrazione attiva di Douyin nella Cina urbana è salito dal 25% di marzo al 38% ad agosto. Ciò potrebbe significare che le nuove app possono raggiungere una crescente popolarità e far crescere i propri introiti pubblicitari. Lo ha spiegato Zhao Chen, analista di business mobile presso l’agenzia di acquisto di media GroupM in Cina.

“Prevediamo che quest’anno Douyin diventerà l’app di riferimento, con sempre più brand che assegnano il proprio budget pubblicitario alla piattaforma, per via del suo copioso traffico e della sua capacità di catturare nuovi segmenti di pubblico attraverso contenuti interattivi”, ha affermato.

 

L’app sta guadagnando popolarità fuori dalla Cina attraverso la sua versione all’estero chiamata Tik Tok. È stata riconosciuta come l’app migliore e più ricreativa dell’anno in Indonesia tra quelle su Google Play, seguendo una serie di riconoscimenti simili in Corea del Sud, Messico e Giappone.

 

“L’uso delle piattaforme di social media da parte degli inserzionisti non è più un’opzione, ma un must “come parte di una più ampia strategia di comunicazione”, ha affermato Jeff Tsui, amministratore delegato del fornitore di dati digitali Lightspeed in Cina.

“Quasi tutti i grandi marchi di diverse categorie hanno un account pubblico WeChat al giorno d’oggi: creare un account di questo tipo è facile, ma spesso ciò che è stato trascurato è come rendere tali account pubblici sostenibili nel tempo.”

 

Le piattaforme dei social media stanno attraversando una transizione che può essere meglio compresa analizzando le prestazioni dei cosiddetti opinion leader o KOL, che sono influenti nelle opinioni, scelte e percezioni della comunità.

 

Su app come Weibo e WeChat, due delle piattaforme social più affermate in Cina, i KOL stanno passando un periodo difficile adattandosi al cambiamento delle preferenze dell’utente. Ad esempio, i KOL su WeChat dominano le categorie principali, lifestyle e viaggio. Ma nell’intrattenimento, i KOL di Weibo hanno un maggiore impatto.

“I marketer devono capire come gestire l’inflazione dei prezzi di KOL o celebrities, calcolare l’influenza reale e misurare i risultati scientificamente”, ha detto Coolio Yang, CEO della Kantar Media CIC, il ramo di social business intelligence della società di consulenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *