fbpx

Lo sviluppo della Cina nord-orientale diventa una priorità

08/06/2019

Sviluppo del Dongbei, una priorità per il premier Li Keqiang: “Bisogna fare maggiore progressi nello stimolare l’economia dell’area”

 

Il premier Li Keqiang ha chiesto “maggiori progressi nella riforma e apertura per stimolare la vitalità del mercato e per trasformare e migliorare la struttura economica nel rivitalizzare gli scambi commerciali nella zona nord-orientale della Cina”.

Le dichiarazioni di Li sono arrivate mentre presiedeva una riunione del Consiglio di Stato giovedì per rinforzare le tradizionali basi industriali del paese. Ha sottolineato l’importanza di trasformare le funzioni governative e migliorare l’ambiente imprenditoriale, e ha sollecitato i dipartimenti governativi a offrire maggiore sostegno alle province del Nord-Est nel semplificare l’amministrazione. La riduzione delle tasse e le stesse politiche di riduzione dovranno essere attuate interamente, e il paese renderà la regione una priorità nei trasferimenti speciali verso le varie località, ha spiegato.

“La riforma delle imprese di proprietà statale deve essere portata avanti e bisogna fare di più per espandere il settore privato”, ha aggiunto.

Il Premier ha anche invitato la regione a sostenere l’apertura nelle sue aree costiere e di confine, in modo che possa assumere un ruolo guida in cooperazione con i paesi dell’Asia nord-orientale. Ha notato che il nuovo round di sforzi per rilanciare il Nordest ha visto progressi positivi, e ora è un periodo cruciale per promuovere la trasformazione economica nella regione.

È anche un periodo i cui si cercherà di portare a soluzione i problemi chiave nella regione, secondo quanto dichiarato. “È anche importante per la regione mantenere una performance economica stabile, accelerare la sostituzione dei vecchi motori di crescita con quelli nuovi e compiere sforzi proattivi per consentire l’afflusso di industrie trasferite provenienti da altre aree”, ha aggiunto il Premier.

Li ha anche sottolineato l’importanza di assicurare un’occupazione stabile e di stimolare l’occupazione in generale nel Nord-Est, compresa la possibilità di attuare misure per promuovere le startup e l’innovazione. Un altro passo cruciale è incoraggiare i talenti a rimanere nella regione, e le autorità locali devono creare un ambiente favorevole per iniziare e fare affari nel Nord-Est.

Le tre province nel Nord-Est-Liaoning, Jilin e Heilongjiang hanno visto una crescita del PIL di 5,7, 4,5 e 4,7 per cento l’anno scorso, che è inferiore alla media nazionale del 6,6 per cento. Nel frattempo, le tre province hanno visto anche un flusso ininterrotto di cittadini in età lavorativa. Secondo il Liaoning Bureau of Statistics, a Liaoning il numero di persone tra i 16 ei 59 anni è diminuito di 492.000 l’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *