L’Oreal si converte al green packaging in Cina

30/06/2018

 

In collaborazione con il gigante dell’e-commerce Alibaba, il brand internazionale di cosmetici si impegna ad utilizzare imballaggi ecologici

 

 

La più grande azienda di cosmetici del mondo, L’Oreal, assieme con Alibaba sta aumentando gli sforzi per ridurre gli sprechi, impegnandosi a utilizzare imballaggi ecologici per tutti i prodotti L’Oreal venduti in Cina entro i prossimi cinque mesi.

L’accordo firmato lunedì scorso, che Alibaba ha posto come parte dei suoi continui progressi nel New Retail, è stato presentato al premier cinese Li Keqiang e dal primo ministro francese Edouard Philippe nella Sala Grande del Popolo presso la capitale cinese, Pechino.

Secondo l’accordo, L’Oreal China si è impegnata a ridurre l’uso di materiali plastici per tutti i suoi marchi, passando all’impiego di cartoni sostenibili certificati da Forest Stewardship Council e cartoncini di carta o adesivi di carta.

Il gruppo prevede inoltre di utilizzare solo scatole riciclate al 100% entro l’11.11 di quest’anno, il Global Shopping Festival ricorrente a novembre.

Jet Jing, responsabile del mercato B2C di Alibaba, Tmall, ha affermato che l’obiettivo di New Retail non è solo quello di fornire ai consumatori cinesi prodotti di alta qualità in modo rapido e conveniente, ma anche di creare “valori sociali verdi, sani e sostenibili”.

 

“Il progresso dei consumi è sia un miglioramento della qualità della vita che della consapevolezza del consumatore”, ha affermato.

 

Poiché i consumatori cinesi diventano sempre più ecologisti, sempre più marchi spingono in risposta prodotti ecologici ed energeticamente sostenibili.

Secondo un rapporto della China Chain Store Association, oltre il 70% di 9.370 intervistati ha dichiarato di essere disposto a pagare un aumento del 10% a patto che i prodotti siano sostenibili, creino inquinanti e danni all’ambiente minimi.

Questo tie-up è l’ultimo passo di un progetto lanciato a maggio dello scorso anno quando il braccio logistico intelligente di Alibaba, Cainiao e 13 marchi L’Oreal, come Kiehl, Helena Rubenstein e Giorgio Armani, hanno formato una Green Brand Alliance.

 

L’alleanza richiedeva ai partecipanti di impegnarsi in una serie di misure rispettose dell’ambiente, come l’uso di materiali di imballaggio biodegradabili.

 

Il mese scorso, Cainiao ha anche aggiornato la sua campagna verde quando ha annunciato che entro il 2020 implementerà nuovi veicoli ad energia sostenibile in 100 città in tutta la Cina e ottimizzerà l’uso delle tecnologie AI per migliorare la viabilità in 40.000 villaggi.

Si è inoltre impegnato a espandere l’uso delle etichette di spedizione elettronica per sostituire i tradizionali adesivi di carta su 40 miliardi di pacchi entro lo stesso periodo. Ci si aspetta che questa scelta salvi oltre 3 milioni di alberi, ha dichiarato la compagnia.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *