fbpx

Nasce una nuova piattaforma per l’importazione di auto tra Cina e Russia

18/12/2018

 

Installata presso il porto più grande dei due paesi, crea un nuovo modello di scambio

 

 

Una piattaforma pilota destinata alle importazioni di automobili è stata recentemente istituita a Manzhouli, il più grande porto tra Cina e Russia, creando una nuova categoria di importazione. Le auto importate sono vetture importate da diversi paesi provenienti da aziende differenti dai concessionari generali.

 

I vari modelli importati sono diversificati e costano molto meno in quanto bypassano le catene di vendita che coinvolgono commercianti generali, distributori regionali, negozi 4S e altri intermediari.

 

La prima linea di trasporto marittimo combinato per le importazioni a Manzhouli ha già iniziato ad essere operativa. Comincia a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, via mare, si converte in ferrovie nel porto di Dalian, nella provincia di Liaoning, in Cina nord-orientale, e infine raggiunge il porto di Manzhouli, situato nella regione autonoma della Cina meridionale, nel giro di circa 25 giorni.

 

La prima partita di 20 auto importate dal Medio Oriente è arrivata a Manzhouli tramite il trasporto combinato su rotaia marittima, stando a quanto riportato da Xinhua News Agency.

 

È stata completata la costruzione del parco per l’importazione automatica del porto di Manzhouli, la sala per le vendite di automobili, l’edificio degli uffici e il magazzino doganale. Per un totale di 210.000 metri quadrati dell’area del magazzino che si trova nella zona di libero scambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *