fbpx

Nintendo Switch potrà entrare nel mercato cinese

31/10/2019

 

Nintendo ha concesso l’approvazione di vendere il suo primo gioco per console Switch in Cina.

 

 

Nintendo ha colpito New Super Mario Bros. “Nintendo sta lavorando attraverso tutti i processi necessari mentre cerchiamo di mettere lo Switch in vendita in Cina”, ha detto a Reuters il portavoce Nintendo.

Ad aprile, Nintendo ha annunciato la sua partnership con Tencent come mezzo per ottenere l’accesso al mercato cinese. Prima che la partnership fosse stabilita, le intricate normative e la ricerca di un partner locale ostacolavano gli sforzi di Nintendo per portare la console in Cina per molti anni.

 

Le console di gioco sono state bandite in Cina dal 2000 a causa del timore che le console di gioco avessero un effetto negativo sullo sviluppo mentale e fisico dei bambini.

 

Il divieto è stato eliminato nel 2015, ma anche allora le vendite di console sono state lente poiché l’industria del gioco cinese è dominata da PC e dispositivi mobili. Dei ricavi del settore di $ 37,9 miliardi nel 2018, solo circa $ 1 miliardo è stato attribuito alle vendite di console.

Nessuna data di lancio ufficiale di Switch è stata ancora annunciata e le ultime notizie importanti di entrambe le aziende sono state rilasciate ad agosto e hanno spiegato in dettaglio come Tencent localizzerà i giochi Nintendo per il mercato locale.

 

Con il titolo Super Mario ora approvato, questa è una barriera in meno che impedisce alle due aziende di lanciare la console.

 

Anche con il divieto revocato, le vendite della console sono state lente, poiché le console richiedono spazio dedicato nelle case e non avevano funzionalità aggiuntive, come i personal computer. Anche il mercato dell’hardware grigio è persistito, eliminando le vendite legittime di console. Si prevede che con l’aumentare dell’interesse per le vendite legittime delle console in futuro, il mercato grigio diminuirà.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *