fbpx

Nuove regole per tutelare meglio gli investitori

02/07/2019

 

In Cina nuove interpretazioni giudiziarie alle leggi sui crimini che riguardano gli investimenti in azioni

 

 

I titoli e i professionisti del diritto hanno accolto due nuove interpretazioni giudiziarie sui crimini legati ai titoli, prevedendo che giocheranno un ruolo importante nella tutela dei diritti degli investitori e nella garanzia di un mercato sano.

 

Le interpretazioni riguardano la manipolazione del mercato dei valori mobiliari e la gestione dei reati in cui le persone utilizzano informazioni riservate relative agli investimenti.

 

Wang Tingting, professore presso la Central University di Economia e Finanza a Pechino, ha affermato che “aiuterebbe le autorità giudiziarie a procedere con i casi di commercio illegale correlati in modo più accurato ed efficiente”.

Le interpretazioni, emesse congiuntamente dal Tribunale popolare supremo e dalla Procura popolare suprema, sono entrate in vigore lunedì. La manipolazione del mercato, in cui alcuni investitori gonfiano o deflazionano artificialmente i prezzi per massimizzare i loro profitti, “danneggia le prospettive del mercato dei capitali, in quanto smorza l’efficienza del mercato dei prezzi delle attività e ammassa i guadagni legittimi di altri investitori”, ha aggiunto Wang.

 

L’obiettivo mira ad offrire una maggiore tutela per gli investitori, assicurare un mercato azionario e dei titoli sano e prevenire ulteriormente i rischi finanziari, ha affermato Li Yong, presidente della divisione criminale 3 dell’SPC.

 

Le leggi cinesi seguono regole contro i crimini legati ai titoli, “ma a volte mancano dettagli, il che rende difficile per i giudici risolvere nuovi problemi in titoli, come nei casi di chi riceve guadagni illeciti usando messaggi segreti relativi agli investimenti”, ha detto Li. Sperava anche che avrebbero aiutato a risolvere un problema conosciuto localmente come “scambio di ratti”.

Il trading sui ratti, chiamato front-running negli Stati Uniti e nei mercati europei, di solito si riferisce alla pratica con cui i gestori di fondi utilizzano i conti personali per acquistare azioni a basso costo, quindi li vendono con profitto dopo che gli acquisti dai fondi gestiti hanno aumentato il loro valore.

Li ha rilasciato le statistiche dei tribunali che hanno identificato 112 casi di commercio rateale e di manipolazione dei mercati azionari e dei futures negli ultimi quattro anni, che hanno mostrato un rapido aumento del numero di casi di “commercio di ratti”.

 

Le interpretazioni distinguono chiaramente tra i casi che possono essere classificati come “gravi” o “estremamente gravi”.

 

Ad esempio, se la quantità di guadagni illeciti raggiunge 1 milione di yuan ($ 145.000) o è superiore, il caso è considerato grave. Diversamente dall’abuso di informazioni privilegiate che consiste principalmente nel trarre vantaggio dalle informazioni riservate di una società pubblica, le interpretazioni indicano che i messaggi che possono influenzare le attività di negoziazione di titoli o future dovrebbero essere identificati come “informazioni di investimento riservate”.

 

Liu Junhai, direttore del Business Law Center presso l’Università Renmin della Cina, ha preso il caso di Ma Le come esempio.

 

Un gestore di fondi ha negoziato azioni in 76 società e raccolto 1,05 miliardi di yuan in profitti illeciti da “trading di topi”. Fu condannato per la prima volta a tre anni di prigione con una condanna a cinque anni nel 2014, ma un anno dopo, la corte suprema modificò la condanna a tre anni per la gravità del suo reato.

Liu ha dichiarato che le interpretazioni daranno più fiducia agli investitori, aggiungendo che è stato contento di vedere i documenti giudiziari che governano il mercato dei capitali lanciati di recente mentre il paese intensifica gli sforzi per creare un ambiente imprenditoriale basato sulla legge.

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *