fbpx

Pagamenti mobili tra Cina e Giappone: collaborazione WeChat Pay-LINE Pay

16/09/2019

 

L’obiettivo della partnership è supportare l’utilizzo di WeChat Pay per i turisti cinesi che visitano il Giappone e allo stesso tempo fornire LINE Pay agli utenti locali

 

 

Tokyo e Pechino si stanno avvicinando. I segni della stretta collaborazione tra Cina e Giappone sono tangibili appena arrivati a Tokyo. Nella centralissima Shibuya o nello snodo di Shinjuku, il cartello al di fuori dei negozi con scritto “Alipay” o “WeChat Pay” è oramai la norma.

Nella lussuosa via di Omotesando, tutti i negozi hanno almeno un membro dello staff che parla cinese. Non solo: il mandarino, senza contare la comunità cinese di Yokohama, è la seconda lingua più parlata a Tokyo. Ma anche Kyoto, Sapporo o Osaka rispecchiano questo trend. Questo perché, ormai, sono migliaia i turisti, uomini d’affari e studenti, che scelgono il Giappone come loro meta. Ecco come e da dove nasce la collaborazione tra i principali portafogli digitali dell’estremo Oriente, che non per nulla sorpreso gli addetti ai lavori.

WeChat Pay, così, continua la sua diffusione all’estero, questa volta con destinazione Giappone. Secondo WeChat Global, l’11 settembre WeChat Pay e LINE Pay hanno deciso di approfondire ulteriormente la loro cooperazione nel campo dei pagamenti mobili. A tal fine, WeChat Pay sarà integrato con i commercianti LINE Pay in Giappone. Grazie a questa collaborazione, gli utenti di WeChat Pay potranno scansionare un codice QR del commerciante LINE Pay per pagare con il loro WeChat Pay.

 

 

LINE Pay ha, attualmente, circa 32 milioni di utenti registrati in Giappone

 

 

LINE Pay offre servizi di pagamento facili in collaborazione con marchi globali di carte di credito. La nascita della cooperazione con WeChat Pay risale al 27 novembre, quando le due società decisero di tenere una conferenza stampa a Tokyo, annunciando che avrebbero cooperato per promuovere i pagamenti mobili in Giappone.

Line Corporation è stata fondata il 4 settembre 2000 con il nome Hangame Japan come parte di Hangame, una società di gioco sudcoreana di proprietà, all’epoca, di NHN. LINE Pay, conseguentemente, è il suo servizio di pagamento rilasciato a dicembre 2014, che consente agli utenti di pagare tramite l’app nei negozi online affiliati, dopo aver registrato le loro carte di credito.

 

 

Il servizio di pagamento transfrontaliero di WeChat Pay ha raggiunto 49 paesi e regioni al di fuori della Cina continentale

 

 

Come già accaduto con altri marchi cinesi tipo Alipay, per gli operatori stranieri consentire l’uso di pagamenti con software cinese è un ottimo modo per aumentare il turismo e le vendite. Inoltre, con lo sviluppo dell’economia cinese e l’aumento dei viaggi, WeChat Pay è diventato uno dei principali mezzi per aumentare la propria quota di mercato al di fuori della Cina.

Il numero di turisti cinesi che visitano il Giappone, inoltre, continua a crescere e il servizio lo renderà ancora più conveniente. Secondo i dati dell’agenzia turistica giapponese, solo nel 2018 8,38 milioni di turisti cinesi hanno visitato il Giappone, diventando il più grande gruppo di turisti internazionali nel paese.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *