fbpx

Il patrimonio culturale cinese è valorizzato e celebrato in tutto il paese

14/06/2019

 

In molte regioni cinesi si investe nell’industria culturale celebrando la Giornata della cultura e del patrimonio naturale

 

 

Più di 3.200 attività sono state organizzate in tutta la Cina per celebrare la Giornata della cultura e del patrimonio naturale di quest’anno, che cade ogni anno il secondo sabato di giugno.

 

La giornata del patrimonio culturale si celebra dal 2006 e nel 2017 è stata ribattezzata Giornata della cultura e del patrimonio naturale.

 

Quest’anno molte regioni cinesi hanno organizzato eventi promozionali, tra cui una mostra su guqin, la cetra cinese, una tradizionale esibizione al Kunqu Opera e una mostra fotografica di beni culturali immateriali che rappresentano risultati significativi nella conservazione del patrimonio culturale in quasi 4.300 siti del patrimonio statale e in più di 5.350 musei.

 

Nella città cinese meridionale di Guangzhou si è svolta una fiera culturale della durata di quattro giorni, che ha avuto inizio il 7 giugno, presentando 40 articoli che fanno parte della lista del Patrimonio culturale mondiale immateriale dell’UNESCO.

 

Mostre, spettacoli, conferenze e forum hanno mostrato come il patrimonio sia stato preservato e si sia anche sviluppato in Cina. Il 6 giugno, presso la Biblioteca nazionale cinese di Pechino, si è tenuto un recital di poesia che segna l’inizio della serie di conferenze mensili della biblioteca a tema protezione del patrimonio culturale immateriale.

Destinata ad aumentare la consapevolezza culturale del pubblico, la “lezione aperta sul patrimonio culturale immateriale”, è un programma televisivo educativo che invita esperti a raccontare storie sull’eredità del patrimonio culturale immateriale. È stato trasmesso per la prima volta venerdì sera.

 

Il tradizionale Dragon Boat Festival di quest’anno è caduto venerdì, come parte di una pausa nazionale di tre giorni che attrae un boom di turisti.

 

Durante la vacanza, una vasta gamma di attività del festival, come gare di dragon boat e pasti di riso con zongzi farciti in maniera variegata e avvolti in foglie di bambù, si sono svolte in tutto il paese.

Tra le zone è  compresa la contea di Zigui nella provincia di Hubei, nella Cina centrale. La contea ospitava il famoso poeta antico Qu Yuan (340-278 aC), che il Dragon Boat Festival commemora.

 

Nel Chongqing della Cina sudoccidentale, gli elementi del patrimonio culturale nazionale intangibile del distretto di Liangping sono stati esposti in punti panoramici, offrendo ai turisti uno sguardo sulla radicata cultura locale.

 

L’esplorazione di nuovi tipi di modelli di business come la combinazione della cultura locale con le esibizioni artistiche ha dimostrato di essere in grado di nutrire l’integrazione e la prosperità del turismo e delle industrie culturali.

Le statistiche del Ministero della Cultura e del Turismo mostrano che la Cina ha visto un totale di 95,98 milioni di viaggi turistici nazionali durante le vacanze di tre giorni, in aumento del 7,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre i ricavi del turismo sarebbero cresciuti dell’8,6 per cento anno su anno per 39,33 miliardi di yuan (circa 5,7 miliardi di dollari).

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *