fbpx

Pechino prolunga l’orario di apertura della metropolitana

15/07/2019

 

Anche l’orario di accesso ai punti panoramici si amplia per sostenere l’economia notturna e il turismo

 

 

Pechino, una metropoli di oltre 21 milioni di persone, prevede di estendere gli orari di apertura della metropolitana della città e dei punti panoramici per stimolare lo sviluppo dell’economia notturna. La capitale della Cina protrarrà anche gli eventi sportivi fino alle 10 di sera.

 

Incoraggiare i centri commerciali, musei e gallerie d’arte a ridurre i tempi di chiusura, è una scelta che è stata riportata anche oggi sul Beijing Youth Daily.

 

Le autorità forniranno supporto ai minimarket 24 ore al giorno e sovvenzioneranno i luoghi e le mostre pubbliche in sedi con meno di 3.000 posti. A partire dal 19 luglio, le linee 1 e 2 della metropolitana saranno operative fino alle 00:30 di ogni venerdì e sabato, da maggio a ottobre.

 

Il dipartimento dei trasporti pubblici aumenterà la frequenza degli autobus notturni e aumenterà il numero operatori di taxi e di disponibilità di auto sulle piattaforme online per il car sharing dopo l’ora del tramonto.

 

La polizia urbana ha anche detto di stare semplificando la procedura per rilasciare i premessi di organizzare grandi eventi. Se gli organizzatori hanno più eventi simili in una unica sede, sarà presa in considerazione la possibilità di emettere un’unica licenza valida per un anno, piuttosto che richiedere domande separate per ogni singolo evento nello stesso luogo.

I consumi di Pechino in totale sono balzati del 7,9% a 1,09 miliardi di yuan (USD 158 miliardi) in un periodo di cinque mesi conclusosi a maggio, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

 

Il consumo di servizi ha guadagnato il 9,9%, mentre le vendite di beni di consumo sono aumentate del 5,2% a 459 miliardi di CNY (66,7 miliardi di USD).

 

Quasi tre quarti delle agenzie di viaggio offrono attività notturne, ma le vendite rappresentano meno del 30% delle entrate totali, secondo una recente indagine dell’Accademia del turismo cinese. C’è ancora molto spazio per migliorare per quantità e qualità, afferma il rapporto.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *