fbpx

Come Pinduoduo è diventato un gigante dell’e-commerce cinese?

13/03/2019

Pinduoduo: l’app in più rapida crescita nella storia dell’e-commerce cinese. L’app è seconda solo a Taobao in fato di users, ma JD è ancora argento per guadagni. La sua forza? I clienti di città di livello inferiore e aree rurali

 

Con l’aumento del potere d’acquisto cinese anno dopo anno, la penetrazione di internet nel paese sta raggiungendo anche le aree più remote. A guadagnarci vi è ovviamente il settore dell’e-commerce.

Secondo gli ultimi dati del China Internet Network Information Center, oggi il numero di utenti Internet cinesi supera gli 802 milioni con un tasso di penetrazione del 57,7%. E dal momento che tutti amano lo shopping o, almeno, hanno bisogno di acquistare i beni di  tutti i giorni, la diffusione dell’e-commerce in tutto il paese va di pari passo con l’aumento del reddito pro capite e il numero crescente di utenti connessi.

 

In media, ogni proprietario di smartphone installa 44.2 app mobili, ma per quanto riguarda il settore dell’e-commerce, Taobao siede ancora al primo posto come piattaforma preferita.  

 

Tuttavia, nonostante i 601 milioni di consumatori attivi annuali mobili comprino su Taobao, il suo tasso di penetrazione nelle città di terzo livello e quanto raggiunge solo l’1,07% e il 3,84% rispettivamente. Queste lower tier cities ad oggi rappresenteranno quasi i due terzi del mercato cinese del consumo annuale, che dovrebbe raggiungere i 9,7 miliardi di dollari entro il 2030, secondo Morgan Stanley.

Quindi, dove le persone delle città di livello inferiore acquistano online? Su JD.com? Xiaohongshu? La risposta è Pinduoduo. Pinduoduo è ad oggi la seconda piattaforma di e-commerce più utilizzata in Cina, nonché  l’app in più rapida crescita nella storia dell’internet cinese.

Secondo i più recenti dati, la penetrazione di questa giovane piattaforma, raggiunge rispettivamente il 21,38% e il 35,34% nelle città di terzo e quarto livello. Tuttavia bisogna precisare che in termini di guadagni, JD.com siede ancora al secondo posto, spartendosi con Alibaba anche gran parte degli introiti derivanti dal mercato online.

 

Pinduoduo curious explosion - social e-commerce - cifnews

© Weibo. Sebbene Taobao e JD.com siano ancora i leader del mercato dell’e-commerce, Pinduoduo è l’app che beneficia del più alto tasso di fedeltà.

 

Pinduoduo 拼多多 – tradotto approssimativamente come “compra di più insieme” – è stata fondata a settembre 2015 da Colin (Zheng) Huang – un ex ingegnere di Google – e dalla sua compagnia, la Shanghai Dream Information Technology Co. La startup con sede a Shanghai è riuscita a diventare un unicorno in soli 21 mesi raggiungendo il valore di mercato lordo di $ 1,5 miliardi molto più velocemente rispetto ai suoi “colleghi” più vecchi come JD.com e Taobao.

 

Grazie a questa rapida crescita, il Colin Huang p diventato uno dei miliardari più giovani della Cina e la decima persona più ricca del paese con 13,5 miliardi di dollari di patrimonio.

 

La crescita esplosiva di Pinduoduo è essenzialmente dovuta a due fattori principali. Il primo è il numero significativo di fondi ricevuti da piattaforme hi-tech quali  Tencent e IDG, che hanno stanziato un investimento di 110 milioni di dollari nel 2016. Il secondo fattore è la capacità dell’app di penetrare nei mercati delle lower tier cities.

Grazie a questa rapida crescita, il Colin Huang p diventato uno dei miliardari più giovani della Cina e la decima persona più ricca del paese con 13,5 miliardi di dollari di patrimonio. A giugno del 2018, meno di tre anni dopo il lancio, gli utenti attivi mensili di Pinduoduo hanno raggiunto la cifra di 195 milioni di persone, che rappresentano il 31% degli utenti attivi mensili dell’ecosistema totale di Alibaba.

 

©123rf. Shaanxi, Xian. Lower-tier come Xian, Nanchino, Jinan e molte altre guideranno i consumi della Cina di domani.

 

Oggi, 343 milioni di acquirenti utilizzano Pinduoduo per i loro acquisti online e il 60% di essi vive nelle città di terzo, quarto e quinto livello del Dragone.  Inoltre, molti marchi internazionali come Huawei e Apple hanno lanciato i loro negozi monomarca sulla piattaforma, consolidando ulteriormente la credibilità dell’azienda. Va tuttavia sottolineato che proprio il filo rosso che collega Tencent a Pinduoduo ha facilitato la diffusione a macchia d’olio di quest’ultima. WeChat, l’app di messaggistica di marchio Tencent, ha in default tra i suoi mini programmi, proprio Pinduoduo.

 

Ma larga parte del successo della piattaforma è dovuto anche al suo modo innovativo di fare shopping. A tutti gli effetti Pinduoduo è stato il pioniere della social-commerce.

 

L’app funziona infatti in modo leggermente diverso alle altre piattaforme, consentendo agli utenti di partecipare a offerte di acquisto di gruppo. Più che una semplice piattaforma di shopping digitale, è in realtà un’app di e-commerce sociale, che utilizza un modello di “acquisto di squadra” e sfrutta la condivisione sociale sui social network cinesi, in particolare WeChat.

Questo è un modello che si applica perfettamente ad una cashless society come quella cinese, dove circa 583 milioni di persone hanno utilizzato il pagamento mobile l’anno scorso. L’uso dell’app è semplice. Il consumatore può acquistare un oggetto a prezzo pieno o ottenere uno sconto se invita altre persone a partecipare all’acquisto.

Dopo aver pagato, ci sono molti modi per invitare gli amici, non solo tramite WeChat, ma anche con QQ, QZone, codice QR, semplice  immagine o con una nota vocale. Quindi, l’ordine scontato non viene spedito finché il numero richiesto di persone non lo acquista.

 

Il segreto del successo di Pinduoduo?  La società di Colin Huang sfrutta nelle lower tier cities l’assenza di concorrenza diretta con i giganti dell’e-commerce.

 

Sicuramente le first e second tier cities ancora rappresentano un segmento importante, ma queste sono “monopolio” del duo Alibaba-JD. Nelle città e nelle aree rurali di basso livello, le famiglie hanno un sì reddito inferiore, ma la penetrazione di internet in quelle città e villaggi cresce anno dopo anno insieme al potere d’acquisto.

 

Pinduoduo curious explosion - chinese rural areas - guilin - cifnews

© Pixabay. Guilin, Guangxi. Gli utenti cinesi di Internet rurale sono più attivi nei siti di e-commerce rispetto alle loro controparti nelle aree urbane a causa della mancanza di alternative offline.

 

La spesa dei consumatori qui è diversa in quanto l’ordine medio su Pinduoduo è di 6$, contro 30$  di Taobao e 60$ su JD.com. Per raggiungere questi nuovi mercati, Pinduoduo, anche grazie alla copertura di Tencent come main sponsor,  non ha lesinato investimenti e grazie ad un investimento di 505 milioni di dollari è riuscita anche a diffondersi tra gli agricoltori, convincendoli a vendere i loro prodotti attraverso il suo portale online. Risultato? Questo investimento ha portato nelle lower tier cities la  nuovissima tendenza di acquisto di generi alimentari direttamente dagli agricoltori attraverso l’app.

 

Chi l’utente medio? Un pubblico sicuramente eterogeneo, ma a farla da padrone sono per lo più le donne che rappresentano il 70%.

 

Gli utenti di Pinduoduo non sono solo adulti, ma sono anche prevalentemente donne che rappresentano il 70% degli utenti totali, una cifra che mostra un maggiore interesse da parte di chi si occupa tradizionalmente della casa, soprattutto nelle città di fascia inferiore.

Ma anche il comportamento degli utenti è diverso rispetto alle main app di e-commerce. Se su Taobao o JD.com  il consumatore ricerca il suo prodotto tramite l’inserimento di una parola chiave, su Pinduoduo il consumatore controllano ogni giorno le offerte speciali disponibili sulla piattaforma.

In realtà, i consumatori dell’app sono particolarmente interessati all’approccio contrattuale e gli studi hanno rivelato che sono più propensi ad acquistare prodotti costosi con uno sconto elevato piuttosto che prodotti meno costosi senza sconti. Inoltre, il sistema del “passaparola” ad invito funziona come una sorta di raccomandazione da parte degli amici.

 

© Unsplash. Pinduoduo, vista la saturazione dei mercati delle first tier come Shanghai o Pechino, ha dirottato l’attenzione sulle lower tier cities.

 

Pinduodo e il suo fondatore, incarnano perfettamente l’essenza del nuovo “Made in China”. Colin Huang appartiene a quel gruppo di imprenditori cinesi che hanno iniziato la loro carriera negli Stati Uniti nella Silicon Valley e sono poi tornati a casa per trainare la corsa hi-tech del paese.

La sua esperienza nel panorama digitale insieme a un approccio lungimirante gli ha permesso di costruire un tipo di mercato completamente diverso, facendo di Pinduoduo una delle più grandi app di e-commerce in Cina in tempi record.

 

Pinduoduo ha preso di mira un mercato più trascurato:  quello delle famiglie a basso reddito con livelli di istruzione relativamente più bassi, che tuttavia detiene il maggior potenziale in Cina.

 

“Il futuro dell’economia digitale cinese non è quello di dare a un residente di Shanghai la vita di un parigino”, ha detto Colin Huang. “Il futuro è fornire fazzoletti e frutta fresca a chi vive in provincia”. Per raggiungere i suoi potenziali clienti,  la società con sede a Shanghai si è concentrata sui prodotti di base. E l’esperienza di Pinduoduo ha dato nuova energia al settore dell’e-commerce cinese.

La cifra degli acquirenti online in Cina ha già superato la popolazione degli Stati Uniti nel 2014 e ora è prevista una crescita di oltre 750 milioni entro il 2020. Anche se il mercato sarà ancora più grande di oggi e lo spazio per la crescita delle piattaforme sarà ancora più ampio, restare stabili e avere successo in questa arena potrebbe essere difficile per i big-name dell’e-commerce.

A dicembre 2018, alla pubblicazione delle rendite annuali, da Pechino, quartier generale di JD.com è uscito un cda piuttosto acceso dove lo stesso numero uno di JD.com si chiedeva come Pinduoduo abbia ottenuto un così rapido successo. Ancora una volta il Dragone sorprende e dimostra agli addetti del settore come il mondo e-commerce della Repubblica Popolare sia molto più eterogeneo da quello occidentale a trazione Amazon.

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *