fbpx

Robot, startup di Shenzhen sta lavorando per portarli dentro casa

28/09/2019

 

Shenzhen Yuejiang Technology è una startup fondata nel 2015 che si concentra sullo sviluppo di armi robotiche intelligenti

 

 

Sin dagli albori dell’umanità, le persone hanno cercato di usare gli strumenti invece delle loro mani per semplificarsi la vita. Questa tendenza si è evoluta nel mondo moderno, dove i robot hanno sostituito o lavorano a fianco degli umani.

Liu Peichao, 33enne laureato alla Shandong University, vuole sfruttare la scia di questa crescita e ricerca, portando le armi robotiche nella vita di tutti i giorni, per aiutare nelle attività pratiche quotidiane. Shenzhen Yuejiang Technology è una startup (guidata da Liu) fondata nel 2015 a Shenzhen, che si concentra sullo sviluppo di armi robotiche intelligenti. I suoi prodotti possono essere utilizzati per una diversa varietà di usi.

 

 

Il Dobot Magician è il prodotto di punta

 

 

Abbiamo iniziato con armi robotiche intelligenti e vogliamo vendere alle famiglie normali, proprio come gli elettrodomestici“, ha detto Liu in un discorso quest’anno.

Uno dei prodotti – chiamato Dobot Magician – è un braccio robot con un prezzo compreso tra 10.000 e 16.999 yuan (da $ 1.400 a $ 2.400) fornito con supporto di codifica per gli utenti. Sebbene non sia sufficientemente avanzato per l’uso in casa, viene applicato a scopi educativi e gli studenti possono svilupparlo in vari modi.

Un team di studenti dell’Università di Tokyo, insieme a Connected Robotics che adatta i robot per l’uso in cucina, ha sviluppato un braccio robotico Yuejiang per funzionare come macchina per la colazione e questi viene testato in un hotel in Giappone.

 

 

Lo sviluppo per il settore è ancora lungo

 

 

Sebbene il settore mantenga molte promesse, gli esperti del settore affermano che le armi robotiche desktop hanno ancora molta strada da fare prima che i consumatori si attacchino davvero a loro.

Attualmente sono ancora per lo più giocattoli, ma la ricerca si sta muovendo rapidamente e il punto in cui un robot di servizio decollerà nel mercato dei consumatori non è poi così lontano“, ha affermato David Navarro-Alarcon, assistente professore di robotica presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica del Politecnico di Hong Kong.

 

 

La Cina è attualmente il più grande utente al mondo di robot industriali

 

 

Nel 2015 il primo ministro cinese Li Keqiang ha visitato diverse aziende di bracci robotici a Shenzhen, tra cui Yuejiang Technology e Ufactory, per dimostrare il sostegno del governo al settore. Il mercato globale delle armi robotiche è attualmente dominato da aziende famose per l’automazione industriale tra cui il colosso svizzero-svedese ABB, la tedesca KUKA Robotics Corporation (di proprietà del gruppo cinese Midea), la giapponese Fanuc Corporation e Yaskawa Electric Corporation, secondo TechSci Research .

La Cina è attualmente il più grande utente al mondo di robot industriali, seguita dal Giappone, con poco più di un terzo del mercato. Nel 2018, le installazioni annuali della Cina hanno raggiunto 154.000 unità, secondo il World Robotics Report della Federazione internazionale di robotica (IFR).

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *