fbpx

Shenzhen Bus si unisce a Baidu, per la gara di diffusione dei mezzi pubblici a guida automatica.

13/12/2017

La Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo, ha deciso che, entro il 2025, fino al 20% delle sue auto su strada sarà altamente automatizzata e il 10% sarà dotato di guida automatica entro il 2030.

Shenzhen, la città cinese costiera del sud della Cina che ospita alcune tra le più grandi aziende tecnologiche del mondo, sta preparando la corsa mondiale alla guida automatica, con l’obiettivo di essere il primo luogo del paese ad utilizzare questo tipo di tecnologia applicata a mezzi pubblici in città, come gli autobus. L’operatore del trasporto pubblico Shenzhen Bus ha iniziato a testare quattro autobus self-driving, equipaggiati con software e sensori dell’azienda cinese Haylion Technologies, su un percorso di 1,2 km nel quartiere Futian della città.

L’obiettivo è raccogliere dati su strada per perfezionare il software, secondo Joseph Ma, vice direttore generale di Shenzhen Bus. La società è una filiale della Transport International Holdings quotata a Hong Kong, precedentemente nota come The Kowloon Motor Bus Holdings.

C’è l’intenzione di estendere la prova di guida automatica degli autobus della compagnia a più zone di Shenzhen, a patto che ci si limiti per ora alle strade con meno traffico e meno pedoni.

“Il vantaggio principale dei bus senza conducente è una maggiore sicurezza”, ha affermato Ma.

L’errore umano è una delle principali cause di incidenti stradali in tutto il mondo. Ci sono circa 260.000 incidenti stradali ogni anno in Cina, secondo una stima dell’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblicata a maggio dell’anno scorso.

Durante i test degli Shenzhen Bus, un pilota umano è vicino al volante, pronto a subentrare se il veicolo incontrasse situazioni che non può gestire automaticamente.

In una recente dimostrazione, l’autobus è stato in grado di funzionare senza problemi sulla strada, senza necessità di intervento umano. Ha accelerato, rallentato, fatto virate, evitato i pedoni, superato semafori e si è fermato in caso di emergenza.

Ci informa Hu Jianping, il presidente della società privata Haylion, ogni autobus a guida automatica era dotato di una serie di funzioni di sicurezza attive, tra cui laser, radar, sensori e un sistema di scansione visiva che monitora tutto ciò che circonda il veicolo, senza punti ciechi.

Come le auto e i bus elettrici, che la Cina ha attivamente promosso, i veicoli a guida autonoma dovrebbero essere inizialmente adottati dagli operatori di trasporto pubblico su determinate rotte fisse.

“Anche se in futuro le leggi cinesi permetteranno la circolazione di autobus completamente automatizzati, ci si aspetta che su questi veicoli ci sia ancora un pilota, proprio come i treni automatici ad alta velocità hanno personale a bordo per garantire che il sistema funzioni senza intoppi”, ha detto Wu Zhengming, un partner di Frontt Capital Management, esperto dell’industria automobilistica automatizzata.

La Cina corre verso un futuro senza conducente ad Hong Kong, mentre Baidu, il gestore di motori di ricerca su Internet, sta investendo sui veicoli a guida autonoma, mentre stringe alleanze chiave del settore. A settembre ha lanciato il suo Apollo Fund da 10 miliardi di yuan (1,5 miliardi di dollari) per investire in oltre 100 progetti di guida automatizzata nei prossimi tre anni.

A ottobre, Baidu ha collaborato con il produttore di autobus cinese King Long United Automotive Industry per lo sviluppo del primo autobus del paese completamente automatico. La produzione iniziale è prevista per luglio dell’anno prossimo.

Recenti test in altri mercati, tuttavia, hanno dimostrato che la guida autonoma avrebbe ancora problemi da risolvere. Il mese scorso, a Las Vegas, un autobus-navetta senza conducente si è trovato coinvolto in un incidente, a circa due ore dal suo lancio. L’anno scorso a Singapore, un’automobile automatizzata, della ditta americana NuTonomy, ha colpito un camion durante un giro di prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *