Stiamo tranquilli, Jack Ma non andrà in pensione

09/09/2018

La notizia dell’eventuale uscita di scena del fondatore del colosso di Hangzhou ha fatto il giro del mondo, ma immediata la smentita di Alibaba. Secondo un portavoce del colosso e-commerce “Jack Ma resterà ancora al comando come presidente esecutivo ed un’idea di pensionamento è del tutto fuori contesto”. Il numero uno di Alibaba rimarrà fino al 2020

 

Jack Ma in pensione? C’è ancora tempo. Questa la risposta di Alibaba all’indomani dell’articolo sul New York Times dove si paventava l’immediata uscita di scena del numero uno del colosso di Hangzhou.

Il “cambio della guardia” e il “ritiro” di Jack Ma sembrava essere un enorme scoop e la notizia è stata raccolta dai servizi di informazione di tutto il mondo come tale. L’annuncio del “Times” è di fatto rimbalzato in ogni angolo del globo come un cambiamento epocale.

Tuttavia a stretto giro è arrivata la smentita del colosso di Hangzhou che per mezzo di un portavoce ha fatto sapere sulle pagine del South Morning China Post di come “l’eventuale pensionamento del numero uno di Alibaba sia totalmente un abbaglio e che Jack Ma rimarrà saldamente al timone della sua compagnia come presidente esecutivo”.

 

Tuttavia nella giornata di sabato nessuna testata cinese ha riportato la notizia del ritiro di Jack Ma, men che meno il South China Morning Post, giornale di Hong Kong di proprietà di Alibaba e Alizila.com, portale ufficiale del colosso di Hangzhou. Che il Times abbia preso un granchio?

 

Sin dalle prime righe, l’articolo del giornale americano era aperto a speculazioni, riprese poi da molti giornali nazionali. Jack Ma lascia la compagnia perché sentiva che era in buone mani? O fare un passo indietro perché troppe le implicazioni politiche e la concorrenza? D’altronde si sa che il settore tecnologico cinese è entrato ormai in una nuova era dove molti sono i player, ma le possibilità di successo sono altresì incerte.

Nell’immediato Alibaba non ha rilasciato dichiarazioni dell’articolo del Times o sul pensionamento del suo fondatore. Inoltre né i giornali di proprietà di Alibaba né le altre principali testate della mainland cinese hanno pubblicato nulla riguardo il ritiro del numero uno del colosso di Hangzhou. Sbaglio del Times o potere della propaganda cinese?

Mentre si susseguivano le speculazioni, alle 21 ore cinesi, il South Morning China Post ha rotto il silenzio: “Un portavoce di Alibaba ha dichiarato che Jack Ma rimarrà  il presidente esecutivo della compagnia e sarà al timone dell’azienda per un periodo di tempo significativo, contrariamente a un articolo del New York Times che diceva che dimettersi per andare in pensione. La storia del Times è stata presa fuori dal contesto e in realtà sbagliata, ha detto il portavoce”.

 

In serata anche una battuta dello stesso Jack Ma, il quale è membro a vita del gruppo, che ha messo la parola fine alla vicenda: “Chiunque mi conosce sa che abbraccio il futuro. Non si tratta di andare in pensione, di allontanarsi o di fare marcia indietro. Questo è un piano sistematico.”

 

Alibaba ha inoltre annunciato che l’amministratore delegato Daniel Zhang succederà prossimamente a Jack Ma come presidente del consiglio di amministrazione del gruppo. Nel mentre il numero uno del colosso di Hangzhou continuerà come presidente esecutivo della compagnia nei prossimi 12 mesi per assicurare una transizione graduale della presidenza e completerà il suo attuale mandato come membro del consiglio di amministrazione del gruppo Alibaba fino alla sua assemblea generale annuale degli azionisti nel 2020.

Jack Ma anche pubblicato una lettera aperta ai dipendenti, clienti e azionisti nel quale non solo annuncia il suo piano, ma ha sottolineato come “Questa transizione dimostra che Alibaba è passata al livello successivo di corporate governance, da un’azienda che si basa su individui, a un mondo costruito su sistemi di eccellenza organizzativa che ha nella coltivazione di talenti la sua filosofia di vita“.

Jack Ma ha anche affermato che “al fine di avere un’azienda solida, è importante costruire su una sana governance, su una filosofia incentrata sulla cultura e sulla coerenza nello sviluppo del talento. Nessuna azienda può contare solo sui suoi fondatori e Alibaba è incredibile non per il suo business, dimensioni o per le sue realizzazioni. Alibaba è tale perché tutti noi ci riuniamo sotto una missione e una visione comuni“.

Il fondatore del gigante e-commerce ha infine aggiunto che “molti sono sogni i che mi sono prefissato. Chi mi conosce sa che non mi piace stare seduto a non fare nulla. Ho intenzione di continuare il mio ruolo di partner fondatore nel gruppo. Alibaba non ha mai parlato di Jack Ma, ma Jack Ma sarà per sempre parte di Alibaba. ”

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *