fbpx

Tencent ingloba un nuovo prodotto finanziario, Fenfu

17/09/2019

 

Si tratta di un servizio di miscrocredito e per effettuare pagamenti tramite l’app di Wechat

 

 

Il colosso della tecnologia cinese Tencent sta incubando un prodotto di credito finanziario dal nome Fenfu, che funziona in modo simile a una carta di credito, e dovrebbe essere disponibile attraverso l’app di messaggistica istantanea cinese WeChat durante il quarto trimestre di quest’anno, secondo quanto annunciano i media cinesi.

 

Una volta che un utente è registrato, Fenfu fungerà da carta di credito virtuale accessibile tramite WeChat per consentire agli utenti di effettuare acquisti e rimborsare poi la fattura in un secondo momento.

 

In più Fenfu garantirà prestiti che possono essere senza interessi per circa un mese, oltre ad altre opzioni di microcredito e servizi finanziari a lungo termine. Questo nuovo strumento finanziario non è solo il tentativo di Tencent di approfondire la sua impronta nel settore fintech cinese e di competere con operatori storici del settore, come la controllata da Alibaba, Huabei e Baitiao di JD.com.

Si tratta anche di un mezzo per Tencent per accumulare entrate aggiuntive, facendo pagare agli utenti e riscuotendo commissioni per i ritardi di pagamento. WeChat e Alipay vantano entrambe centinaia di milioni di utenti in Cina.

L’introduzione di servizi di pagamento e credito per gli utenti può effettivamente aumentare la propensione al consumo e le vendite per decine di milioni di commercianti. Inoltre, l’introduzione del rimborso rateale funge da potente catalizzatore per stimolare ulteriori spese e vendite.

 

Yan Zhijun, vice presidente del gruppo aziendale WeChat di Tencent, ha rivelato all’inizio di quest’anno che gli attuali sistemi di pagamento WeChat collegano 50 milioni di singoli commercianti.

 

Tencent ha dichiarato che i suoi ricavi da fintech e servizi alle imprese sono stati di 22,9 miliardi di yuan ($ 3,2 miliardi) nel secondo trimestre di quest’anno, con un aumento del 37% rispetto all’anno precedente. Questo segmento è cresciuto più rapidamente delle sue altre attività di videogioco, pubblicità online e contenuti digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *