fbpx

Tencent scommette sui games indie: acquista una quota di Pathea

12/10/2019

 

Il gigante cinese di Internet guadagna il 30% delle sue entrate dai giochi online

 

 

Tencent, la più grande azienda di giochi al mondo per entrate del 2018, ha acquistato una partecipazione del 16% in Phathea Games. A riferirlo, citando i cambiamenti nelle informazioni di registrazione aziendale dello sviluppatore del gioco, è il media cinese Caijingtuya. I dettagli finanziari dell’accordo, tuttavia, non sono disponibili al pubblico.

Pathea Games, fondata nel 2010, crea titoli per PC, console e dispositivi mobili. La società ha sede a Memphis, negli Stati Uniti, e Chongqing, in Cina. Alcuni dei suoi titoli, tra cui My Time At Portia, sono già disponibili su Steam, una piattaforma di distribuzione di giochi famosissima negli Stati Uniti. Proprio My Time At Portia, un gioco di ruolo di simulazione che si svolge in un’ambientazione post-apocalisse, ha conquistato il 6° posto nell’Indie of the Year Awards 2018 a scelta dei giocatori.

 

 

Tencent continua così a scommettere su sviluppatori esterni

 

 

Questo nuovo accordo è l’ennesima scommessa in società di gioco più piccole di Tencent, che mantiene il proprio vantaggio nel settore sviluppando i propri titoli e, al contempo, investendo in società esterne, in particolare quelle con una presenza al di fuori della Cina. Tencent, a maggio, ha anche acquistato Sharkmob, uno studio di giochi situato in Svezia, mentre a luglio ha guidato la serie A di finanziamento di Antstream Arcade, una piattaforma di streaming con sede nel Regno Unito per giochi retrò.

Tencent, inoltre, nel 2015 ha ideato completamente lo sviluppatore di giochi con sede negli Stati Uniti Riot Games, il creatore di “League of Legends“. Il colosso cinese di Internet, nel 2012, ha anche preso una quota di minoranza in Epic Games, che ha poi sviluppato titoli di successo come il celeberrimo Fortnite.

Tencent, a dimostrazione della bontà di tali progetti, ha realizzato ricavi per 88,8 miliardi di RMB ($ 12,9 miliardi) nel secondo trimestre di quest’anno, di cui 27,3 miliardi di RMB (quindi il 30%) provengono da giochi online.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *