fbpx

Tesla, via alla produzione a Shanghai: profitto in aumento nel terzo trimestre

25/10/2019

Il primo impianto di produzione all’estero di Tesla, situato nella periferia orientale di Shanghai, è costato il 65% in meno rispetto a quello degli Stati Uniti. Elon Musk: “Impressionante il progresso cinese”

 

 

Tesla ha colto di sorpresa i mercati con l’annuncio degli utili del terzo trimestre, rallegrando il mercato nel trading after-hour sostenuto dalla notizia di aver avviato la produzione di test nella sua nuova struttura di Shanghai. Costruito in soli 10 mesi, il primo impianto di produzione all’estero di Tesla nella periferia della città cinese orientale di Shanghai è costato il 65% in meno rispetto al gemello situato negli Stati Uniti. A confermarlo è lo stesso rapporto sugli utili del terzo trimestre dell’azienda.

 

Tesla ha registrato un profitto trimestrale da $ 143 milioni dopo due trimestri consecutivi in ​​rosso

 

Tesla, nei giorni scorsi, ha registrato un profitto trimestrale da $ 143 milioni dopo due trimestri consecutivi in ​​rosso. I suoi profitti si confrontano con le aspettative degli analisti di Wall Street di $ 257 milioni di perdite e sullo sfondo dei $ 311 milioni di utile netto che ha registrato nel terzo trimestre del 2018 – il suo miglior trimestre di sempre – in contrasto con il quale i suoi guadagni più recenti sono diminuiti di più della metà.

I ricavi del suo settore automobilistico sono stati di $ 5,35 miliardi nel terzo trimestre, in calo del 12% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Il colosso statunitense EV non è riuscito, in ogni caso, a raggiungere l’obiettivo interno di 100.000 veicoli consegnati, dispersi per diverse migliaia di unità.

 

 

Tesla sta già producendo veicoli in prova presso il Gigafactory di Shanghai.

 

 

Tesla ha attribuito i profitti a miglioramenti fondamentali dell’efficienza operativa, tra cui un maggiore assorbimento dei costi fissi, costi di produzione ridotti e una migliore qualità del veicolo. L’utile lordo totale durante il trimestre, chiuso al 30 settembre, è salito al 22,8% dal 18,9% del trimestre precedente.

La società ha anche annunciato che sta già producendo veicoli in prova presso il Gigafactory di Shanghai, dall’assemblaggio generale alla carrozzeria, fino alla vernice. Il progetto ha ottenuto del governo centrale, che ora sta finalizzando la licenza e altri requisiti governativi.

 

Elon Musk ha espresso il suo apprezzamento per il governo cinese: “Impressionante il numero dei progressi”.

 

Il governo cinese ha fissato obiettivi aggressivi per le vendite di veicoli elettrici entro il 2025, offrendo un ampio aiuto a Tesla per stabilire le sue strutture produttive nel più grande mercato dei veicoli elettrici al mondo. Musk ha espresso il suo apprezzamento per il governo cinese pubblicamente alla Conferenza mondiale sull’intelligenza artificiale a Shanghai a fine agosto. “È impressionante il numero di progressi che si possono fare nel mercato cinese”.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *