Tmall vende in Cina i diamanti

08/11/2018

 

Una società svizzera porta da Anversa in Cina i diamanti, simbolo del commercio di lusso

 

 

L’Antwerp World Diamond Center, una società pubblico-privata che rappresenta l’industria dei diamanti svizzera, ha lanciato una vetrina su Tmall per facilitare la vendita di gioielli certificati da AWDC ai consumatori cinesi.

Il primo marchio che vende in Svizzera i diamanti è Shape of Antwerp, nata da una partnership tra l’AWDC e il proprietario di Tmall, di Alibaba. La collezione Shape of Antwerp è stata progettata specificamente per il mercato cinese e sarà venduta esclusivamente sulla nuova piattaforma.

 

“Grazie alla collezione Shape of Antwerp, i clienti cinesi possono godere dei diamanti di Anversa incastonati in graziosi disegni dei gioielli”, ha dichiarato Ari Epstein, CEO di AWDC. “Attendiamo con ansia la reazione del pubblico cinese”.

 

L’84% di tutti i diamanti grezzi del mondo passa attraverso Antwerp per essere tagliati e lucidati prima che vengano venduti ai negozianti per poi passare alla rivendita ai consumatori, mentre il 50% di tutti i diamanti tagliati vengono scambiati lì, rendendo la città la capitale mondiale dei diamanti. La Cina è un mercato importante per quei gioielli.

Mentre gli Stati Uniti rappresentavano il 52% degli 82 miliardi di dollari di vendite globali di diamanti nel 2017, la Cina era al secondo posto con il 12% ed è ora in crescita, secondo un rapporto della società di trading di diamanti De Beers.

“La crescente domanda di beni di lusso in Cina sta generando incredibili opportunità per marchi e aziende internazionali. Anche il mercato dei diamanti sta beneficiando di questa tendenza, poiché le vendite sono in aumento e la Cina rappresenta ora il secondo mercato mondiale per diamanti lucidi al mondo” ha affermato Jessica Liu, responsabile della moda e del lusso di Tmall.

 

Come parte dell’accordo di partnership, HRD Antwerp, un’autorità leader nella certificazione dei diamanti – e di proprietà di AWDC – classificherà ogni pietra per il suo taglio, colore, chiarezza e peso in carati. HRD Antwerp inciderà inoltre un codice QR univoco su ciascun diamante e lo stamperà sul certificato e sulla confezione.

 

Analizzando il codice QR tramite le app Taobao, Tmall o Alipay, i consumatori possono seguire ogni fase del viaggio del loro diamante per tornare ad Anversa, controllando le informazioni dettagliate che includono valutazioni di qualità (incluse quelle dal Centro di sperimentazione nazionale della pietra preziosa cinese), tagliare e lucidare i pezzi, rapporti di liquidazione della dogana e altre parti del processo logistico.

“La piattaforma è protetta a diversi livelli, consentendo ai clienti di acquistare in totale tranquillità”, ha dichiarato AWDC in una nota. Il servizio è alimentato dalla tecnologia di tracciamento QR-code creata da Alibaba Health, il ramo principale di Alibaba per la sanità, così come dalla tecnologia blockchain sviluppata dalla società affiliata di Alibaba, Ant Financial.

 

I diamanti sono solo l’ultimo prodotto per il quale Alibaba ha lanciato un servizio di tracciabilità, che ora include categorie che spaziano dai prodotti agricoli, agli integratori, agli alcolici.

 

Ad agosto, Alibaba ha utilizzato la tecnologia blockchain per prevenire le frodi alimentari, trascinando la filiera del riso Wuchang premium, coltivato nella provincia nord-orientale di Heilongjiang, fino ai più piccoli dettagli, come il tipo di seme utilizzato per far crescere il riso e quando è stato raccolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *