fbpx

Turismo: Venezia punta ai voli diretti con la Cina

20/01/2020

Venezia vuole voli diretti in Cina, mentre Ancona punta su Shenzhen. La revisione degli accordi bilaterali firmata a Pechino dall’Enac martedì scorso consente di triplicare la frequenza dei voli settimanali tra i due paesi

 

I collegamenti diretti tra Venezia e la Cina possono finalmente partire? Questa sembra essere la scommessa più che fattibile per il capoluogo veneto, grande meta turistica per il pubblico cinese. Come ha spiegato Save, la società che gestisce l’aeroporto Marco Polo di Venezia, l’intesa siglata nell’ambito del negoziato aereo bilaterale tra l’Italia e la Repubblica Popolare Cinese “rappresenta sicuramente un grande passo in avanti per il trasporto aereo ed i flussi di traffico tra i due Paesi”. Adesso lo scalo di Marco Polo potrà finalmente interrogare le compagnie aree al fine di attivare un primo volo diretto tra Venezia e la Cina.  

Anche Ancona punta però al al turismo cinese. Come Venezia, anche la città marchigiana si rifà al protocollo siglato a Pechino dal presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo, e il suo omologo cinese, che di fatto triplicherà le frequenze di volo tra i due Paesi, e punta ad avviare un primo volo con Shenzhen.

Cresce dunque il turismo cinese ed il Bel Paese è una delle mete preferite. Nell’ultimo periodo, le statistiche parlano di un numero sempre crescente di viaggiatori e, in particolare, le donne sembrano essere le principali “decision maker”. I Social Media occupano un ruolo centrale nel processo decisionale, influenzando gli utenti con piccoli video e vlog (videoblog, in cui si registrano pensieri, opinioni o esperienze, per poi essere pubblicati sui canali Social), molto popolari nell’app Douyin (nota anche come TikTok).

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *