fbpx

La sorprendente crescita di Tmall grazie ai post-millennial

09/01/2018

 Sono i post-millennial cinesi ad alimentare la crescita di Tmall Global -del gruppo gigante dell’ecommerce Alibaba– secondo i dati riportati dalla stessa piattaforma.

 

Sorprende il fatto che, in un paese in cui l’interesse per i prodotti di qualità e la spesa coerente con uno stile di vita più salutare sono in aumento, non siano solo adulti impiegati o anziani ad indirizzare le aziende a puntare su prodotti di marca e di qualità. Ma sono anche i loro figli e nipoti.

Il target di età compresa tra 18 e 28 anni, che va dall’età universitaria a quelli che hanno appena fatto il loro ingresso nel ​​mondo del lavoro, mostra il potere d’acquisto più promettente; stando ai dati ufficiali di Tmall Global, il gruppo di consumatori comprende quasi il 50% dei suoi utenti attivi. E le proiezioni future prevedono che la tendenza continuerà al rialzo.

Tmall Global è la piattaforma di e-commerce B2C transfrontaliero, leader in Cina, con una quota di mercato del 25%. Fondata nel 2014, offre prodotti di 14.500 marchi differenti, provenienti da 63 paesi e regioni.

“La nostra ricerca mostra che i consumatori di questa fascia di età stanno rapidamente diventando i principali fattori di crescita della piattaforma, e le previsioni vanno in questa direzione perchè molti di loro stanno iniziando a guadagnare uno stipendio”, ha spiegato un portavoce della divisione Global Consumer Insight di Tmall.

La generazione di clienti nati tra il 1990 e il 2000 è cresciuta in una Cina altamente digitalizzata. Questa generazione utilizza molto smartphone e tablet ed effettua frequentemente accesso ad Internet, ha familiarità con l’e-commerce e tende a seguire i personaggi del web e gli influencer prima di decidere i suoi acquisti. È anche attenta ai marchi ed ha familiarizzato con la cultura straniera, sia attraverso il web che l’esperienza personale. I post-millennial sono anche, spesso, intrepidi viaggiatori.

E i loro gusti sono chiari. Tmall Global ha detto che tra gli studenti in età universitaria e neolaureati, in particolare donne, prodotti cosmetici e di bellezza sono considerati essenziali, perché il bisogno di questo target è presentarsi bene in una nuova scuola, in una nuova azienda, nuovi contesti. Un altro fattore interessante è che i consumatori di questa fascia demografica sono più avventurosi e disposti a spendere soldi per provare nuovi prodotti e cose provenienti da altri paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *