fbpx

Un’impresa cinese facilita lo sviluppo agricolo in Brasile

01/08/2019

 

Aumenta la fertilità del terreno coltivante soia in Brasile, grazie alla ricerca e all’elaborazione di fertilizzanti da parte di una compagnia cinese

 

 

La Cina e il Brasile hanno trovato una più stretta cooperazione nelle tecnologie agricole negli ultimi anni. Nel 2016 la società cinese Hunan Dakang International Food & Agriculture ha acquisito una partecipazione di controllo nella società brasiliana di cereali Fiagril, contribuendo a facilitare lo sviluppo agricolo in Brasile.

 

Nel 2015 l’area di soia ad Amapá, uno stato situato nel nord del Brasile, non ammontava nemmeno a 2.000 ettari e la resa per ettaro era di soli 1.980 chilogrammi, molto inferiore alla media nazionale di 3.000 kg per ettaro.

 

Un dirigente di Fiagril ha spiegato che il terreno di Amapá non era fertile e non poteva produrre semi di soia su larga scala. Per aumentare la resa della soia, l’azienda ha sviluppato fertilizzanti chimici in base al clima locale e alle condizioni del suolo, mentre inviava tecnici per raccogliere dati sul terreno e sulle colture per tenere traccia del processo di impianto.

 

Finora, l’area della soia nello stato è aumentata a 20.000 ettari e la resa del legume è stata di 2.880 kg per ettaro.

 

La società ha anche permesso agli agricoltori di acquistare risorse agricole a credito in modo che la produzione agricola potesse funzionare più agevolmente, ha affermato il gestore. L’anno scorso, il Brasile ha prodotto 110 milioni di tonnellate di soia, diventando il secondo produttore di soia al mondo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *