fbpx

USA, i piani di Huawei per la conquista del mercato a stelle e strisce

06/02/2018

 

La casa di Shenzen sta applicando forti sconti per i pre-ordini del nuovo Mate 10 Pro

 

Un nuovo piano per la conquista del mercato americano. E’ quello che sta studiando Huawei, dopo che l’accordo con AT&T (marchio di distribuzione), a causa delle preoccupazioni statunitensi per la sicurezza, è saltato.

Ecco allora che la società di Shenzhen ha deciso di applicare forti sconti sui propri smartphone acquistati online dai clienti americani. I pre-ordini (dal 5 al 17 febbraio ) vedranno, oltre all’acquisto, un gift card da $150, che, di fatto, abbasserà il prezzo del Mate 10 Pro a circa $650; il costo più basso, tabelle alla mano, a livello globale. La fruibilità di tale offerta per il mercato statunitense, sarà sia in negozio che online su piattaforme come Amazon, BestBuy, Microsoft, Newegg e B&H.

 

Una scalata a rilento dove  le difficoltà permangono

 

Nonostante la scelta di applicare forti sconti sulla vendita di alcuni prodotti di punta, Huawei continua ad incontrare alcune difficoltà sul mercato americano. L’amministrazione Trump, ma anche quelle prima di lui, continuano a diffidare dello stretto legame tra la casa di Shenzhen ed il Governo centrale cinese.

In nome della sicurezza, gli USA hanno bloccato anche ZTE Corp. (quotata ad Hong Kong) nella vendita di apparecchiature di rete alle principali compagnie di telecomunicazioni statunitensi, mentre Verizon Communications ha abbandonato il piano per distribuire gli smartphone di Huawei negli Stati Uniti visti i tanti veti in materia di sicurezza.

Wang Xiaofeng, analista senior di Forrester Research, non reputa le strategie di Huawei all’altezza, vista la diversità tra il mercato cinese e quello statunitense: “In un mercato dominato dagli iPhone, Huawei dovrebbe offrire maggiori incentivi per incoraggiare i consumatori a provare prima i propri telefoni. L’offerta regalo di  $ 150 non è abbastanza attraente perché verrà applicata solo a un acquisto futuro”.

Nonostante le varie strategie e gli escamotage tentati, Huawei sembra non riuscire a contrastare lo strapotere mondiale di Apple e Samsung.  La quota di mercato, per la casa cinese, si attesta infatti al 9,9%, ben lontana dai 18,6 di Cupertino e il 17,9 sudcoreano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *