fbpx

WeChat: come e cosa pagano online i turisti cinesi

03/05/2017

1 maggio 2017WeChat ha pubblicato un rapporto sui pagamenti online, basandosi su uno studio effettuato su 889 milioni di utenti attivi cinesi che acquistano prodotti all’estero tramite il metodo di pagamento WeChat Pay.

Il settore viaggi è, come prevedibile, uno dei punti più interessanti: rispetto al rapporto del 2016, Hong Kong è la destinazione con maggiori transazioni monetarie. La Corea del Sud, che l’anno scorso era stabile al top della lista, è scesa per la prima volta al secondo posto.

Secondo i dati emersi dal rapporto, nel weekend dal 29 aprile al 1 maggio, Guangdong è la città con il maggior numero di utenti che hanno fatto viaggi all’estero – seguita da Shanghai, Beijing, Fujian, Zhejiang e Jiangsu.

Interessante notare le differenze di destinazioni, che si può notare dalla tabella flusso degli utenti: la destinazione più amata dagli utenti che vivono a Guangdong è Hong Kong, mentre il Giappone è la meta più gettonata per gli utenti che vivono a Shanghai; gli utenti che vivono a Pechino invece vanno prevalentemente in America. L’Italia è la meta preferita dagli utenti che vivono nella provincia di Zhejiang.

è altrettanto interessante notare che rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso, la percentuale di uomini che hanno fatto viaggi all’estero ha superata quella delle donne, arrivando al 53,3%.

25616.png

Il potere di acquisto fuori dalla Cina: Hong Kong è al primo posto

WeChat offre un metodo di pagamento digitale che permette ai turisti cinesi di pagare gli acquisti effettuati all’estero con la moneta renminbi, e agli esercenti locali di ricevere il pagamento in valuta locale, senza doversi preoccupare dei tassi di cambio e del resto in contanti.

Secondo i dati rilevati da WeChat sui consumi all’estero, nel periodo di vacanza dal 29 aprile al 1 maggio, Hong Kong per la prima volta, supera la Corea del Sud e diventa la destinazione con maggiori transazioni monetarie. Sasa – un’importante catena di prodotti cosmetici situata a Hong Kong – è l’operatore che ha effettuato il maggior numero di transazioni nel territorio di HK.

Durante questo periodo, le mete straniere in cui è stato utilizzato maggiormente il servizio di pagamento via mobile (WeChat Pay) sono: Hong Kong, Corea del Sud, Thailandia, Giappone, Australia, Taiwan, Nuova Zelanda e Singapore.

25616-2.png

Il nuovo trend del turismo cinese: pagamenti “No Cash”

Attualmente WeChat Pay è attivo in 12 paesi diversi e consente il pagamento digitale in 11 valute locali, dando un supporto estremamente utile ai turisti cinesi che potranno “viaggiare il mondo, senza portare dietro il portafoglio”, né preoccuparsi per il cambio in valuta estera.

Ad Hong Kong, il 70% dei consumatori provengono dall’entroterra cinese e sono abituati a pagare tramite WeChat Pay. Questo metodo di pagamento viene usato non solo per agevolare i pagamenti, ma anche per lanciare offerte promozionali che di solito attirano un gran numero di consumatori cinesi. In Thailandia, WeChat Pay viene utilizzato sia dai grandi supermercati tax-free situate nelle grandi città come Bangkok che nei negozi e bancarelle stradali che si trovano nei piccoli villaggi thailandesi.

Il team di WeChat Pay ha dichiarato inoltre che, WeChat seguirà il passo dei turisti cinesi, espandendo le attività prima in paesi come Hong Kong, Giappone e i vari paesi del sud-est asiatico, per stabilire in futuro una presenza più capillare e radicata in tutto il mondo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *