WeChat, versione VR? Tencent ci sta pensando

08/11/2018

 

Il CEO di Tencent, alla World Internet Conference di Wuzhen, fa pensare ad una seria intenzione di Tencent di costruire il primo Social VR

 

 

Immagina di sederti comodamente sul divano, di prendere il tuo dispositivo di realtà virtuale e di entrare in uno spazio in cui tutti i tuoi amici sono collegati come avatar. Sembra fantascienza? Non per Pony Ma, CEO di Tencent, che alla Wuzhen World Internet Conference ha affermato che Tencent sta prendendo seriamente in considerazione un social network VR.

Ma ha anche spiegato i motivi per cui si può iniziare a parlare di una VR sociale. Il primo è la velocità di Internet grazie a 5G, con il download nel sito di test 5G di China Telecom che alla conferenza, ad esempio, ha raggiunto i 17 Gb al secondo!

 

 

Sarà necessario attendere molti anni prima di vedere i social media VR

 

 

Tuttavia, anche se la dichiarazione del CEO di Tencent è ottimistica, sarà comunque necessario attendere molti anni prima di vedere i social media VR. In realtà, ci sono ancora troppi ostacoli per la realizzazione di tali spazi.

Tencent, in primo luogo, non ha rivelato nulla sulla nuova VR WeChat, quindi è difficile dire esattamente come funzionerebbe. In secondo luogo, la realtà virtuale ha ancora molti problemi: l’esperienza dell’utente non è ancora abbastanza buona e l’hardware manca dell’accessibilità per l’adozione di massa.

 

 

L’interesse della Cina per la realtà virtuale sembra essere ancora in crescita

 

 

Se gli Stati Uniti stanno perdendo la speranza in VR – AltspaceVR ha dovuto chiudere prima di essere acquistato da Microsoft, e gli Spaces di Facebook non sembrano aver guadagnato slancio dopo un lancio di alto profilo -, l’interesse della Cina per la realtà virtuale sembra essere ancora in crescita.

Secondo un rapporto Canalys, infatti, nel primo trimestre del 2018, il mercato delle cuffie per la realtà virtuale in Cina è cresciuto del 200%, rappresentando l’82% delle spedizioni mondiali di cuffie VR indipendenti.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *