fbpx

Yandex offre WeChat Pay in Russia

17/11/2018

 

Per conquistare i turisti cinesi, la piattaforma russa Yandex ha integrato WeChat Pay

 

 

I turisti cinesi, con la loro media pro capite che aumenta di anno in anno, sono sempre più ricercati dal resto del mondo. Con questo obiettivo, la piattaforma di pagamento russa Yandex Checkout ha integrato WeChat Pay nei suoi servizi, rivolgendosi ai commercianti e offrendo un’opzione di pagamento familiare per i turisti cinesi che visitano il paese.

La compagnia, che accoglie ogni anno circa 1,5 milioni di turisti cinesi, è una delle prime a introdurre tale sistema di pagamento in Russia. Tra le prime aziende che hanno implementato WeChat Pay c’è la catena di negozi di elettronica digitale Citilink. Sergey Potopnin, chief financial officer della compagnia, ha detto che Citilink è interessata a testare i pagamenti con codici QR in Russia e ritiene che potrebbero diffondersi in tutto il paese.

 

 

I turisti cinesi hanno effettuato oltre 130 milioni di viaggi all’estero nel 2017

 

 

È interessante notare come il fattore principale che ha portato i pagamenti cinesi all’estero non sono le grandi operazioni di marketing e pubblicità, ma gli stessi cinesi. Grazie a loro, i due principali operatori cinesi nei pagamenti mobili, Alipay e WeChat Pay, hanno lavorato con decine di migliaia di trader all’estero per diventare il fornitore più scelto nel mercato globale dei pagamenti.

La forza dei turisti cinesi, del resto, è impressionante, visto che hanno fatto oltre 130 milioni di viaggi all’estero nel 2017, spendendo $ 115 miliardi. Questi numeri rappresentano rispettivamente il 7% e il 5% degli aumenti anno su anno.

 

 

L’Europa ha registrato la maggiore crescita in termini di transazioni

 

 

I numeri sono particolarmente forti anche perché solo il 6% della popolazione cinese possiede passaporti. Secondo i dati, il numero totale di cittadini cinesi che viaggiano all’estero dovrebbe aumentare di 200 milioni nei prossimi due anni.

Durante la settimana d’oro cinese, il numero di pagamenti all’estero effettuati tramite Alipay è cresciuto in modo significativo con destinazioni quali Hong Kong, Tailandia e Giappone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *