fbpx

Yitu, la startup di IA punta il nuovo listino borsistico di Shanghai

06/09/2019

 

La notizia della possibile quotazione arriva poco dopo quella della società rivale Megvii

 

 

Yitu, la startup di intelligenza artificiale, sta prendendo in considerazione un’entrata in borsa nel nuovo listino in stile Nasdaq della Cina. A riportarlo, citando persone che hanno familiarità con la questione, è Bloomberg.

La notizia della possibile quotazione arriva poco dopo che la rivale società di intelligenza artificiale Megvii ha presentato un prospetto IPO alla borsa di Hong Kong, risultando essere la prima società cinese di IA a fare una simile mossa.

 

 

Yitu avrebbe in programma di elencare il suo nome a Shanghai già quest’anno

 

 

Le tecnologie di IA di entrambe le società sono ampiamente utilizzate in Cina e le due realtà vestono il ruolo di principali fornitori degli organi di pubblica sicurezza del paese.

La Cina ospita un numero crescente di startup AI, molte delle quali hanno messo gli occhi sui mercati dei capitali. Secondo quanto riferito da Bloomberg, Yitu avrebbe in programma di elencare il suo nome a Shanghai già quest’anno.

 

 

Megvii avrebbe riconsiderato i suoi piani di IPO a seguito delle tensioni commerciali in corso tra USA e Cina

 

 

La Cina – che negli ultimi periodi si è confermata come il paese che più guarda a questo nuovo settore – è la sede della più preziosa startup riguardante l’intelligenza artificiale del mondo:  Sensetime.

Prima di presentare la domanda, però, Megvii avrebbe riconsiderato i suoi piani di IPO a seguito delle tensioni commerciali in corso tra USA e Cina. Questo perché le società cinesi di IA stanno cercando di attingere ai mercati dei capitali, mentre i finanziamenti di venture capital rallentano e gli investitori sollevano interrogativi sulla potenziale redditività di queste aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *